A- A+
Economia
Exor crolla in borsa dopo PartnerRe. Segnale di forza sulle nozze Fca-Psa

Seduta difficile a Piazza Affari per Exor. La holding della famiglia Agnelli chiude a -7,21% dopo lo stop sulla vendita di PartnerRe ai francesi di Covea. Ieri a mercato chiuso Exor ha reso noto che la compagnia francese Covea non onorerà "l'impegno di acquistare PartnerRe secondo i termini stabiliti dal memorandum of understanding (Mou) annunciato il 3 marzo 2020".

Il consiglio di amministrazione di Exor non ha infatti voluto concedere sconti alla controparte, nonostante l'impatto della pandemia Covid-19, perchè la cessione "a un prezzo inferiore rispetto a quello indicato nel Mou non riflette il valore della società".

La notizia è "indubbiamente negativa", secondo gli analisti di Equita, che sottolineano tuttavia che "lo sconto sul Nav del 33% cui tratta attualmente resta eccessivo: ben superiore al 23% medio dal 2008 e con la fusione Fca-Psa il profilo di rischio nettamente migliora".

Equita nota che lo stop alla vendita di PartnerRe fa scendere il Nav del 10% a circa 70 euro per azione e lascia il debito a 3 miliardi (1,5 dopo il dividendo straordinario di Fca), anzichè portare la cassa netta positiva a 5 miliardi come previsto.

Dal punto di vista qualitativo, tuttavia, con questa decisione Exor "dimostra di non avere la necessità di vendere e manda un messaggio forte a coloro che ipotizzano una revisione dei termini della fusione con Psa, dimostrando di non essere disposta a modificare le condizioni degli accordi firmati". Equita, in ogni caso, si dice "fiduciosa" sulla chiusura della fusione Psa-Fca. 

Commenti
    Tags:
    exorfcapartner re
    Loading...
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Jeep presenta la gamma “80° Anniversario”

    Jeep presenta la gamma “80° Anniversario”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.