A- A+
Economia
Ferragamo, le Divelec fino al 7 settembre. Buonuscita da 1,974 milioni

Il consiglio di amministrazione di Salvatore Ferragamo ha approvato l'accordo raggiunto con l'amministratore delegato Micaela le Divelec Lemmi per la prosecuzione del rapporto di collaborazione fino al board del 7 settembre 2021, con dimissioni e cessazione a tale data dall'incarico di consigliere e amministratore delegato della società e di tutte le società del gruppo.

A partire da quella data, spiega una nota, tutti i poteri esecutivi resteranno in capo al vice presidente, Michele Norsa. Il presidente Leonardo Ferragamo, a nome del consiglio di amministrazione della società e dell'azionista di controllo Ferragamo Finanziaria, esprime a le Divelec "i più sinceri ringraziamenti per l'importante lavoro svolto nel ruolo di amministratore delegato dal 2018, guidando la società con impegno e dedizione anche nella delicata fase della pandemia, e per avere contribuito all'avvio di un percorso di trasformazione del gruppo in ottica di customer centricity e cultura retail che saranno la base per i futuri sviluppi della nostra azienda".

Sarà riconosciuto al Ceo uscente, oltre alle componenti fisse della remunerazione dovute pro rata temporis, un corrispettivo per la cessazione anticipata del rapporto e a stralcio di ogni eventuale titolo risarcitorio per tale anticipata cessazione pari a 1,974 milioni di euro, da riconoscersi entro il 30 settembre 2021. Inoltre non hanno trovato applicazione clausole di claw back o malus e che le parti hanno confermato la risoluzione consensuale del patto di non concorrenza.

Nessun importo sarà erogato a le Divelec Lemmi a tale titolo. Alla data odierna la dottoressa le Divelec Lemmi non detiene alcuna azione della società. Il board ha approvato i termini e le condizioni dell'accordo con Marco Gobbetti per il suo ingresso nella società in qualità di direttore generale e amministratore delegato, con l'assunzione dell'incarico appena libero dai precedenti vincoli contrattuali.

Ferragamo ha confermato il ruolo fondamentale che avra' Gobbetti nel promuovere il processo di crescita della società nell'ambito di una importante valorizzazione del marchio e delle sue potenzialità. 

Commenti
    Tags:
    ferragamomicaela le divelec lemmi
    i più visti
    in evidenza
    Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

    Neymar superato da Leo

    Messi il Re Mida del calcio
    110 milioni per tre anni al PSG


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

    Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.