A- A+
Economia
Fisco, Misiani (Pd): "Riforma IRPEF, fino a più di 700 € all'anno di sgravi"
 Antonio Misiani
Lapresse

Fisco, Misiani (Pd): "La flat tax per le partite IVA, e gli altri temi, li affronteremo con la delega fiscale"
 

Nel giorno dell'accordo di massima nella maggioranza sulla riduzione della pressione fiscale, Affaritaliani.it intervista il senatore Antonio Misiani, responsabile economico del Partito Democratico, l'uomo che per Enrico Letta sta seguendo il dossier tasse direttamente al tavolo con il premier Draghi, il ministro Franco e gli altri partiti che sostengono il governo.

Considerando la riformulazione delle nuove aliquote, i vantaggi maggiori saranno per il ceto medio? Una famiglia media, quanto potrebbe avere in più in busta paga al mese?
"La riforma IRPEF concentra tre quarti dello sgravio sui contribuenti del secondo e terzo scaglione, quelli che vengono classificati come ceto medio. Agli scaglioni più elevati, che oggi pagano oltre un terzo dell’IRPEF, andrà meno del dieci per cento dello sgravio complessivo. Per alcune fasce di contribuenti lo sgravio potrebbe arrivare oltre i 700 euro annui".

Il Pd è d'accordo con l'abolizione dell'Irap per autonomi e micro-imprese?
"Noi avremmo preferito uno sgravio orizzontale, che aiutasse i più piccoli prescindendo dalla loro forma giuridica. L'orientamento prevalente è verso una scelta diversa, che cancella l’IRAP per le sole persone fisiche. Ha dei pro ma anche delle controindicazioni".

Potrebbe esserci anche un intervento per innalzare il forfait della Flat Tax al 15% per le Partite Iva attualmente fissato a 65mila euro?
"Abbiamo deciso di concentrare le risorse su IRPEF e IRAP. Gli altri temi, compresa la flat tax per le partite IVA, li affronteremo con la delega fiscale".

Pensa che possa esserci in manovra anche un'ulteriore stanziamento per arginare il caro-bollette?
"Lo abbiamo chiesto anche oggi. Da tempo sollecitiamo un aumento della dotazione di 2 miliardi prevista dal disegno di legge di bilancio. Al tavolo con il ministro abbiamo proposto di destinare innanzitutto al contenimento del caro bollette eventuali spazi finanziari che si dovessero aprire sul 2022".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    accordo governo taglio tasseantonio misianimisiani pdriforma irpef quanto in busta pagataglio irpef cosa cambia
    i più visti
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.