A- A+
Economia
Inchiesta Ftx, Bankman-Fried libero con una cauzione da 250 milioni di dollari

Inchiesta Ftx, Bankman-Fried è stata rilasciato: sarà sottoposto a monitoraggio elettronico 

Nuovi colpi di scena sull'inchiesta cripto Ftx, capitanata dal suo co-fondatore Sam Bankman-Fried: il trentenne ex miliardiario è stato rilasciato su una cauzione di 250 milioni di dollari, in attesa di essere processato per frode in relazione al crollo della sua piattaforma di trading di criptovalute. Il giudice statunitense Gabriel Gorenstein ha emesso la sentenza durante l'udienza di comparizione presso il tribunale federale di Manhattan, a seguito dell'estradizione dalle Bahamas. Bankman-Fried, che di recente ha dichiarato di avere solo 100.000 dollari in banca, dovrà vivere nella casa dei genitori a Palo Alto, in California.

LEGGI ANCHE: Ftx, Sam Bankman-Fried arrestato alle Bahamas: accusato di frode e riciclaggio

Entrato in aula con le manette e con la barba incolta, non ha rilasciato dichiarazioni: ha abbassato lo sguardo mentre il giudice esaminava gli otto capi d'accusa e ha fatto solo una breve dichiarazione per accettare le condizioni della cauzione. I genitori, docenti di legge di Stanford, Joseph Bankman e Barbara Fried, sono rimasti seduti in silenzio per tutti i 40 minuti dell'udienza. Il trentenne ex-miliardario, un tempo indicato come un possibile futuro Warren Buffett, sarà sottoposto a monitoraggio elettronico

Inchiesta Ftx, cosa è successo dopo il crollo della piattaforma 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bankman-friedftx





in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.