A- A+
Economia
Intelligenza artificiale, dalla sanità al lusso: ecco i settori dove investire
intelligenza artificiale

Intelligenza artificiale, ecco quali sono i settori per investire sul futuro

Nel 2023, il mercato azionario americano ha visto una forte crescita trainata dai titoli growth, con un'attenzione particolare sui "Magnifici Sette": Alphabet, Amazon, Apple, Meta, Microsoft, Nvidia e Tesla. Questi giganti tecnologici hanno dominato il mercato, fatta eccezione di Tesla, che ha iniziato il 2024 in calo. La domanda che molti si pongono è se questa tendenza positiva continuerà nei mesi successivi. Raj Shant, Managing Director di Jennison Associates (affiliata di PGIM), suggerisce di analizzare l'andamento del mercato e il contesto macroeconomico dal 2020 per avere una comprensione più completa.

Nel 2022, l'inflazione crescente ha portato a un aumento dei tassi di sconto, che ha avuto un impatto negativo sulle società con flussi di cassa liberi minimi e valutazioni elevate, molte delle quali avevano beneficiato in modo sproporzionato delle tendenze pandemiche insostenibili. Raj Shant osserva che il sentiment degli investitori è peggiorato significativamente verso la fine del 2022, con ansia e incertezza che hanno eclissato le valutazioni fondamentali. Tuttavia, l'assenza di una recessione ha migliorato il sentiment, grazie a un cambiamento nell'atteggiamento delle banche centrali verso una politica monetaria più accomodante.

Alla fine del 2023, la capitalizzazione di mercato dei Magnifici Sette ha raggiunto un massimo storico, rappresentando il 28% dell'indice S&P 500. Raj Shant sottolinea che gli investitori hanno investito in questi titoli per ragioni fondamentali. Nonostante l'aumento dei prezzi delle azioni, i rapporti prezzo/utili (P/E) di questi titoli sono diminuiti, mentre quelli del resto del mercato sono aumentati nello stesso periodo. Questo indica che la performance di questi titoli è stata trainata principalmente dagli utili.

Secondo Shant, le valutazioni attuali riflettono meglio l'andamento dei prezzi delle azioni dei Magnifici Sette. Tuttavia, questi non costituiscono un gruppo monolitico che si muove all'unisono; ciascuna società affronta sfide e opportunità uniche. Guardando al futuro, Shant prevede che le aziende dovranno navigare tra diverse sfide, come dimostrato dalle diverse performance nel primo trimestre del 2024. Tuttavia, sottolinea che ci sono altre società con opportunità di crescita significative, soprattutto quelle impegnate nello sviluppo dell'intelligenza artificiale.

LEGGI ANCHE: Intelligenza artificiale e umanesimo, sfida del nostro presente

Shant ritiene che siamo all'inizio di un trend di crescita secolare, guidato dalla trasformazione tecnologica dell'IA generativa. Questa trasformazione, secondo lui, sarà altrettanto significativa e duratura quanto l'arrivo di Internet e del mobile computing. Nei prossimi anni, si prevede che i casi d'uso e le applicazioni dell'IA generativa si diffonderanno dai fornitori di tecnologia a un'ampia gamma di settori, creando opportunità significative per le aziende che sapranno sfruttarla.

PGIM consiglia di tenere d'occhio diversi settori per cogliere le future opportunità di crescita. Tra questi, la sanità, la mobilità, il lusso, l'e-commerce diretto al consumatore, la finanza e la produzione industriale sono considerati cruciali. Shant conclude che le aziende growth che offrono prodotti e servizi distintivi con un valore reale per la società hanno un forte potenziale di crescita. La ricerca fondamentale sarà essenziale per identificare queste società, e gli investitori dotati di risorse, esperienza, competenza e talento saranno meglio posizionati per ottenere rendimento nel tempo.






in evidenza
"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

L'artista accusato di revenge porn

"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


motori
DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.