A- A+
Economia
Ita-Lufthansa, dagli slot di Linate alle rotte verso gli Usa: ecco cosa cambia

Ita: con Lufthansa al via nuovo decollo, da Alitalia ad oggi una storia lunga 77 anni

Con il via libera dell'Antitrust Ue al progetto di acquisizione del 41% di Ita Airways da parte di Lufthansa si apre una nuova pagina nella storia lunga 77 anni dell'ex compagnia di bandiera italiana. Con il closing dell'operazione previsto nel quarto trimestre del 2024 Ita Airways diventerà la quinta compagnia aerea ad essere strettamente integrata con il gruppo aereo tedesco. L'Italia diventerà così il quinto "mercato domestico" del gruppo Lufthansa e il secondo in Europa dopo quello tedesco in termini di fatturato. 

Queste 'nozze' italo-tedesche arrivano quasi 4 anni dopo la fondazione della compagnia aerea italiana nel novembre del 2020. Nata dalle ceneri della vecchia Alitalia, Ita Airways ha iniziato le sue attività il 15 ottobre 2021 e attualmente conta circa 4.860 dipendenti.

Ita-Lufthansa: cosa cambia per rotte e prossimi passi

Arriva il sì della Ue alle nozze tra Ita e Lufthansa. Ma a precise condizioni per tutelare la concorrenza nello scalo di Milano-Linate, sulle rotte di corto raggio tra l’Italia e l’Europa centrale e sui lunghi collegamenti tra Fiumicino e il Nord America con l’apertura alle compagnie rivali. 

Ecco cosa prevedono gli impegni assunti dal Mef e da Lufthansa, richiesti da Bruxelles:

  • Aereporto di Linate: rilascio di 192 slot settimanali in Winter e 204 in Summer (pari a circa 15 coppie di slot giornaliere per complessivi 30 voli in partenza e in arrivo)
  • Rotte intraeuropee su cui c'è Overlap diretto: consentire l'ingresso di un vettore concorrente sulle rotte tra Roma Fiumicino e Francoforte, Monaco di Baviera, Zurigo, Bruxelles e Amburgo; tra Milano Linate e Francoforte e tra Milano (Linate o Malpensa, in base alle preferenze deli remedy taker) e Düsseldorf, Amburgo, Bruxelles e Vienna.
  • Rotte intraeuropee su cui c'è Overlap indiretto: consentire l'aumento della concorrenza anche attraverso accordi di collaborazione per un periodo di 5 anni con remedy taker sulle rotte Bari-Monaco di Baviera, Napoli-Francoforte, Brindisi-Düsseldorf (in summer), Bari-Francoforte (in winter), Bari-Amburgo (in summer), Cagliari-Monaco di Baviera (in summer), Napoli- Düsseldorf (in winter), Napoli-Amburgo (in summer)
  • Rotte di lungo raggio tra Italia e Stati Uniti: sulle rotte tra Roma Fiumicino e Washington, San Francisco e Toronto (quest'ultima solo in summer), consentire l'ingresso di un vettore concorrente con voli diretti o agevolare (attraverso accordi ad hoc o con voli di feederaggio di Ita Airways o Lufthansa) i collegamenti indiretti via altri hub europei (es. Parigi, Madrid, Amsterdam, Lisbona) che abbiano una durata complessiva non superiore a 3 ore rispetto al volo diretto operato da Ita Airways e tempi di connessione fino a 2 ore se la connessione è in Europa (o una durata complessiva non superiore a 4 ore e tempi di connessione non superiori a 3 ore se la connessione è in Nord America); qualora il vettore concorrente operi già sulle rotte indicate il collegamento si considererà migliorato se i tempi di connessione sono ridotti di almeno 60 minuti. 

LEGGI ANCHE: Ita-Lufthansa, il viaggio può iniziare. L'Ue dà l'ok ufficiale alla fusione

I prossimi passi

Il closing dell'operazione Ita-Lufthansa avverrà entro 4 mesi e poi sarà convocata un'assemblea straordinaria per deliberare l'aumento di capitale riservato da 325 milioni da parte di Lufthansa e la nomina del nuovo cda che sarà composto da 5 membri: tre nominati dal ministero dell'Economia e delle Finanze, tra cui il presidente, e due da Lufthansa, uno dei quali assumerà l'incarico di amministratore delegato. Nella prima fase della partnership la strategia di sviluppo di ITA Airways sarà condivisa tra i due azionisti, le deleghe operative saranno attribuite all'Amministratore Delegato.La seconda fase, che si aprirà nella finestra 2025-2027, impegnerà Lufthansa a rilevare un ulteriore 49% del capitale del vettore italiano con un investimento pari a ulteriori 325 milioni di euro, che saranno versati direttamente al Mef. A fine 2027, e subordinatamente al raggiungimento di alcuni parametri previsti dal piano industriale di Ita in termini di Ebitda e posizione finanziaria netta, Lufthansa verserà al Mef un earn out di 100 milioni di euro. 

Con il perfezionamento dell'acquisizione da parte di Lufthansa di una quota pari al 90% del capitale, al Mef sarà riservata la nomina di un proprio rappresentante nel Consiglio di amministrazione della Compagnia italiana. Infine, nell'intervallo temporale 2028-2029, il partner tedesco rileverà il residuo 10% del capitale di Ita Airways al prezzo di 79 milioni di euro. Nel complesso, dunque, l'acquisizione di Ita comporterà per Lufthansa un investimento complessivo di 829 milioni di euro.






in evidenza
Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie

Home

Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie


motori
Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.