A- A+
Economia
Maltempo Emilia, ma l'Italia lascia nel cassetto 8 mld di fondi anti dissesto

Maltempo e fondi non spesi, i possibili colpevoli sono due: quelli che non ascoltano e quelli che se ne fregano. Il commento 

È vero che in Italia c'è incapacità di sapere spendere? Ebbene sì, pare che addirittura che ultimamente non siano stati spesi 8 miliardi di fondi anti-dissesto. Il non sapere spendere o il non volere spendere in questa nazione sembra sia diventato uno sport nazionale. La domanda è perché questi soldi a disposizione non sono spesi? Verrebbe da rispondere perché non è un'emergenza oppure perché c'è incapacità negli uffici di verificare lo stato d'avanzamento dei lavori oppure perché qualcuno non ha ricevuto il “giusto compenso” oppure anche perché gli anticipi per una colata di cemento rendono ricchi gli appaltatori oppure…

LEGGI ANCHE: Maltempo Emilia Romagna, gente disperata. Fango e morte: "Dov'è mia mamma?"

Quello che innesca la rabbia in queste cose non è solo il danno economico che ne consegue è soprattutto la perdita di vite umane e per questo non c'è prezzo che risarcisca i famigliari. Mai avrei voluto scrivere un articolo con questo tono, ma a volte è lo stato d'animo che si sovrappone a tutte le razionalità. Si potrebbe scrivere un'enciclopedia in merito a lavori appaltati e non eseguiti, di questa questione se ne sono occupati e se ne occupano giornali, televisioni e format.

LEGGI ANCHE: "Maltempo in Emilia Romagna? Il clima non c'entra, colpa degli amministratori"

Ci si potrebbe dilungare e scrivere pagine, ma il buon senso dice anche che alla luce di queste tragedie due sono i possibili colpevoli: quelli che non ascoltano e quelli che se ne fregano. Domanda: cosa ci state a fare su quelle poltrone se non sapete gestirle? Un'ultima cosa: lo Stato Italiano, negli ultimi 20 anni, ha speso circa 71 (settantuno) miliardi per calamità naturali ecc. a questo punto mi chiedo: chi non ha fatto il proprio dovere e non ha controllato è punibile per danno erariale? Risposte gradite. Grazie.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dissestofondimaltempo





in evidenza
Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

Politica

Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento


motori
Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.