Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Generali apre alla comunità l'Oasi Gregorina affiliata al WWF

Generali inaugura l'Oasi Gregorina affiliata al WWF: un'area naturalistica e agricola ricca di biodiversità

Nell'ambito del progetto Generali Act4Green, la compagnia assicurativa Generali, presso Palazzo della Cancelleria di Roma, ha inaugurato oggi l'Oasi Gregorina, un gioiello naturalistico affiliato al WWF, situato nella località di Castrocaro Terme e Terra del Sole (Forlì-Cesena). Quest'area, ricca di biodiversità e caratterizzata da un'ampia varietà di habitat naturali, è destinata a diventare un punto di riferimento per la comunità locale e un modello di sostenibilità ambientale.

L'evento di lancio si è svolto con la presenza di Francesco Lollobrigida, Ministro dell'Agricoltura e della Sovranità Alimentare, Francesca Salvemini, Capo Segreteria Tecnica del Ministero Ambiente e Sicurezza Energetica, Giancarlo Fancel, Country Manager & CEO di Generali Italia e Presidente del Gruppo Leone Alato, Luciano di Tizio, Presidente del WINF Italia, Giorgio Vacchiano, Ricercatore in gestione e pianificazione forestale, Università Statale di Milano, Barbara Lucini, Responsabile Country Sustainability & Social Responsiblity di Generali Italia, Anna Nozza, Chief HR & Organization di Generali Italia e Igor Boccardo, Amministratore Delegato Gruppo Leone Alato e si è concluso con un'esperienza di visita virtuale dell'Oasi Gregorina con visori di virtual reality.

L'Oasi Gregorina si estende su una superficie di 25 ettari all'interno della Tenuta Gregorina, appartenente al Gruppo Leone Alato controllato da Generali. Questo territorio, immerso nella bellezza dell'Appennino tosco-romagnolo, ospita una straordinaria varietà di flora e fauna. Dai boschi rigogliosi ai vigneti, fino ai prati fioriti, l'Oasi rappresenta un paradiso per la biodiversità, offrendo rifugio a numerose specie animali, tra cui lupi, chirotteri e istrici.

L'obiettivo principale dell'Oasi è quello di promuovere la conservazione dell'ecosistema naturale e sensibilizzare la comunità sull'importanza della biodiversità e della sostenibilità ambientale. Per raggiungere questo scopo, sono previste visite guidate dedicate alle scuole, al Terzo Settore e ai dipendenti di Generali Country Italia e Gruppo Leone Alato. Inoltre, l'Oasi sarà aperta al pubblico su prenotazione nelle giornate del 4, 9 e 11 maggio, offrendo un'ampia gamma di attività ludiche e laboratoriali per tutte le età.

L'opera di qualificazione paesaggistica dell'Oasi, prevista entro la primavera del 2025, mira a rendere l'area completamente accessibile e sostenibile, utilizzando tecnologie all'avanguardia per il monitoraggio della biodiversità e la gestione eco-sostenibile del territorio. Grazie a un team di designer e scienziati vegetali, l'Oasi sarà arricchita di nuovi elementi che la renderanno un luogo unico di connessione con la natura.

Generali Act4Green è un impegno concreto per l'ambiente in linea con gli obiettivi del progetto di Generali, l'Oasi Gregorina rappresenta un importante contributo alla lotta contro il cambiamento climatico e alla protezione dell'ambiente. Attraverso la piantumazione di 1 milione di alberi in tutto il Paese e l'adozione di pratiche agricole sostenibili, Generali si impegna a ridurre le proprie emissioni di CO2 e a promuovere uno stile di vita più sostenibile per le future generazioni.

È molto importante che una grande impresa, come Generali, che rappresenta una parte della storia imprenditoriale italiana e si colloca sul mercato internazionale, consideri strategico un settore come quello dell’agricoltura e decida di investire non sul domani ma sul dopodomani. Negli ultimi anni abbiamo visto sia il privato che il pubblico dedicarsi a cose momentanee, mentre noi troviamo in progetti di questa natura una visione strategica che guarda all’interesse soprattutto delle future generazioni”, ha dichiarato il Ministro dell'Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida.

Giancarlo Fancel, Country Manager & CEO di Generali Italia e Presidente del Gruppo Leone Alato ha aggiunto: “Fare sostenibilità, principio ispiratore del nostro piano strategico “Lifetime Partner 24: Driving Growth”, per noi significa essere un'azienda trasformativa per generare un impatto positivo nelle comunità in cui operiamo e per creare valore condiviso nel lungo periodo per tutti gli stakeholder. Accanto al progetto di piantumazione di 1 milione di alberi, avviato lo scorso anno, oggi con Oasi Gregorina scriviamo un nuovo importante capitolo del progetto Generali Act4Green. Un piccolo, grande, contributo per la costruzione di un pianeta migliore, da lasciare in eredità alle future generazioni”.

L'inaugurazione dell'Oasi Gregorina segna un importante passo avanti nella direzione della tutela dell'ambiente e della promozione della sostenibilità. Offrendo alla comunità un prezioso spazio di incontro, educazione e rigenerazione in armonia con la natura, Generali si conferma un protagonista nel campo della responsabilità ambientale e sociale, contribuendo a costruire un futuro migliore per tutti.

"L'inaugurazione dell'Oasi Gregorina, Affiliata WWF, è per noi una grande soddistazione, perché oltre ad aver contribuito ad aumentare la biodiversita locale, in connessione con importanti aree naturali limitrofe, l'Oasi Gregorina pone anche l'attenzione sul tema del agriconura e sula transizione verso la coltivazione biologica. La protezione della biodiversità e le pratiche agricole devono e possono coesistere e guardare allo stesso obiettivo: per raggiungere il 30% di terrilorio protello e fondamentale anche l'apporto dei privati. Aprire l'Oasial pubblico è un'occasione per sensibilizzare migliaia di persone al rispetto della natura e far scoprire loro quanto essa sia cruciale per il nostro benessere", ha affermato Luciano Di Tizio Presidente del WWF Italia.

L'intervista di affaritaliani.it a Giancarlo Fancel, Country Manager & CEO di Generali Italia e Presidente del Gruppo Leone Alato

 

"Siamo al Palazzo della Cancelleria per presentare il progetto Generali Act4Green. In particolare, oggi presenteremo l'Oasi Gregorina, che viene istituita all'interno di una delle nostre tenute in Emilia-Romagna. Parleremo anche della piantumazione di un milione di alberi nelle nostre pianure. Tutto ciò all'insegna della sostenibilità che è uno dei pilastri del nostro piano strategico, che riguarda tantissime iniziative che portiamo avanti per lasciare un pianeta migliore alle generazioni future", ha dichiarato Giancarlo Fancel, Country Manager & CEO di Generali Italia e Presidente del Gruppo Leone Alato, ai microfoni di affaritaliani.it.

L'ntervista di affaritaliani.it a Barbara Lucini, Responsabile Country Sustainability & Social Responsiblity di Generali Italia

 

Barbara Lucini, Responsabile Country Sustainability & Social Responsiblity di Generali Italia, ai microfoni di affaritaliani.it, ha aggiunto: "Questa iniziativa si inserisce pienamente nella nostra azione di sostenibilità sociale. L’Oasi Gregoriana, che lanciamo ufficialmente oggi, è parte del progetto Generali Act4Green. L’oasi è un ambiente di eccezionale bellezza, di grande interesse geologico; è vicino alla riviera adriatica e la lanciamo oggi come oasi affiliata al sistema nazionale delle oasi WWF. Vuole essere un esempio di ecosistema dove convivono all'interno di tanti habitat la tradizionale vocazione agricola ed un ambiente ricco di biodiversità".

"La apriamo nelle giornate del 4, del 9 e dell'11 maggio, con tre giornate dedicate alle scuole e agli enti del terzo settore, ai nostri dipendenti e ai visitatori che vorranno fare la visita. Gli interventi di qualificazione del paesaggio inizieranno in autunno e si concluderanno la primavera prossima e sono ispirati alla massima accessibilità, dunque un’oasi fruibile a tutti. È un’oasi che sceglierà materiali e tecniche ecosostenibili e un uso sapiente della tecnologia a servizio della natura e del visitatore. Per noi, l’oasi vuole essere un esempio per educare soprattutto le nuove generazioni", ha concluso Lucini.

L'intervista di affaritaliani.it a Igor Boccardo, Amministratore Delegato Gruppo Leone Alato

 

"È fondamentale perché le persone sono al centro del business. Non sono ne il motore, ne il fine di qualcosa, ma sono il cuore, la parte centrale di ogni business, che sia assicurativo o meno. Le persone sono veramente ciò che muove il business. Dunque, fare un investimento di lungo termine sulle persone è ovviamente qualcosa di lungimirante", ha spiegato Igor Boccardo, Amministratore Delegato Gruppo Leone Alato.





Gli Scatti d’Affari

Intesa Sanpaolo e Fincantieri sostengono la energy transition nei trasporti

Gli Scatti d’Affari

Bauli, inaugurata a Milano la pasticceria "Minuto Bauli"

Gli Scatti d’Affari

Giorno della Verità, a Milano si accende il dibattito sul futuro dell'Italia

Gli Scatti d’Affari

Gallerie D'Italia - Milano, apre al pubblico la mostra "Felice Carena"

Gli Scatti d’Affari

ANBI, conclusa la quinta edizione del concorso fotografico 'Obiettivo Acqua'

Gli Scatti d’Affari

Intesa Sanpaolo lancia SPAZIOXNOI, un luogo di socialità per gli over 65

Gli Scatti d’Affari

EALA è il primo hotel sul Lago di Garda ad aggiudicarsi 2 Chiavi MICHELIN

Gli Scatti d’Affari

Open Fiber: annunciato il completamento del Piano BUL in Molise

Gli Scatti d’Affari

Futuro Direzione Nord: presentata la 22esima edizione ‘Road To Europe’

Gli Scatti d’Affari

Agici e Accenture: presentato il 24° Workshop dell'Osservatorio Utilities

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

Ultimi scatti prima dello schianto

Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage


motori
Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.