A- A+
Esteri
Ucraina, Biden: "Non ci stancheremo mai, la difenderemo a qualunque costo"

Biden a Varsavia, il Cremlino minimizza: "Putin non seguirà le parole del capo della Casa Bianca"

Vladimir Putin "dubita ancora della nostra capacità di resistere, ma noi non ci stancheremo mai", così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha parlato al Castello di Varsavia, in Polonia, in occasione del primo anniversario dell'invasione russa in Ucraina. Dopo la missione a sorpresa a Kiev di ieri, Biden ha rassicurato gli alleati atlantici. "L'Europa è stata messa alla prova. Ma noi continueremo a difendere la democrazia a tutti i costi", ha assicurato. "Le democrazie del mondo si sono rafforzate, non indebolite".

Per Biden Putin è "un dittatore" che "vuole ricostruire un impero" ma "non sarà mai in grado di farlo. L'Ucraina non sara' mai una vittoria per la Russia". Il leader americano ricorda l'inizio della guerra: "Un anno fa il mondo temeva la caduta di Kiev, ma Kiev resiste con forza e soprattutto continua a essere libera". Poi il messaggio ai russi. "Parlo al popolo della Russia - specifica - non cerchiamo di distruggere la Russia, non stiamo cercando di attaccare la Russia. La guerra e' una tragedia. Ma e' Putin che ha scelto la guerra, ogni giorno che continua e' una sua scelta. E potrebbe mettervi fine con una sola parola, ma se l'Ucraina cede sara' la fine dell'Ucraina".  Il discorso di Biden si è tenuto poche ore dopo quello di Vladimir Putin di questa mattina (recupera qui l'articolo)

Oltre all'incontro con il presidente polacco Andrzej Duda, la visita di Biden a Varsavia prevede domani un vertice con i leader del gruppo 'Bucharest Nine', Paesi ex sovietici che attualmente fanno parte della Nato: Polonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Romania e Slovacchia.

Nel discorso di questo pomeriggio "il presidente Biden ribadirà che gli Stati Uniti continueranno a stare al fianco dell'Ucraina per tutto il tempo che sarà necessario", ha spiegato John Kirby, il portavoce del consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca.

Nell'incontro di oggi con Duda, Biden discuterà gli sforzi collettivi a sostegno di Kiev e ringrazierà in modo particolare la Polonia per il ruolo che sta svolgendo. Inoltre i due leader discuteranno il rafforzamento della sicurezza della Polonia con un aumento della presenza Nato nel Paese, secondo quanto anticipato da Marcin Przydacz, consigliere per la politica estera di Duda.

"Non è un segreto che parleremo di rafforzare la presenza, anche in termini in infrastrutture, della Nato", ha detto alla televisione Tvn 24, spiegando che il focus dei colloqui sarà "sulla sicurezza dello stato polacco e la cooperazione degli alleati con gli Usa, anche all'interno della Nato, per rendere il fianco orientale, compresa la Polonia, più sicuro".

Guerra Ucraina, Cremlino: "L'evento non è così straordinario" 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bidenpoloniavarsavia





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."


motori
Free2move rilancia la gestione delle flotte commerciali

Free2move rilancia la gestione delle flotte commerciali

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.