A- A+
Esteri
Brexit: Gran Bretagna avvia colloqui commerciali con Australia e Nuova Zelanda

Il Regno Unito e il dopo Brexit

La Gran Bretagna ha avviato ufficialmente colloqui commerciali con l'Australia e la Nuova Zelanda sugli accordi di libero scambio post-Brexit, con i migliori funzionari ufficiali di Canberra che auspicano un accordo possa essere raggiunto quest'anno. "Più tardi oggi, l'Australia e il Regno Unito avvieranno formalmente negoziati di libero scambio", ha dichiarato il ministro del Commercio australiano, Simon Birmingham, in un discorso che evidenzia l'impegno dell'Australia a diversificare gli scambi nel momento in cui è bloccata nelle controversie con la Cina.

Birmingham ha tuttavia evidenziato che anche con un accordo Australia-Gran Bretagna è improbabile che i volumi tornino a quelli visti negli anni '70, prima che la Gran Bretagna si unisse alla Comunità economica europea e che il suo commercio si concentrasse sulle ultime colonie.

"L'Australia cercherà di garantire un migliore accesso al mercato per le esportazioni di merci, in particolare in agricoltura, e norme di alto livello in materia di commercio e investimenti digitali", ha affermato. Sono già in corso colloqui su un accordo commerciale Australia-Ue e Birmingham ha affermato che anche Canberra vorrebbe concluderli quest'anno. Ma ha ammesso che sarà un compito difficile con negoziati su diversi accordi commerciali che si svolgono contemporaneamente.

Birmingham si è rifiutata di precisare se l'Australia darà la priorità a un accordo con l'Unione europea oppure con la Gran Bretagna. "L'Ue è un mercato molto più grande, e nonostante la Brexit rimane un mercato molto più grande. Ma ciò non significa che il Regno Unito non sia un mercato significativo", ha affermato.

Gran Bretagna e Nuova Zelanda

Altri negoziati separati sono invece iniziati a Wellington, dove l'Alta commissaria britannica Laura Clarke ha spiegato che ha senso trattare contemporaneamente con l'Australia e la Nuova Zelanda, visti i loro stretti legami economici. Pur non menzionando la Cina, la premier Jacinda Ardern ha dichiarato che anche la Nuova Zelanda punta ad ampliare la propria gamma di partner commerciali. "La nostra politica immediata è di rafforzare l'economia e la resilienza della Nuova Zelanda attraverso la diversificazione", ha affermato.

Loading...
Commenti
    Tags:
    brexitgran bretagnaaustralianuova zelanda
    Loading...
    in evidenza
    Apple banna Fortnite dallo store Battaglia sul videogame più cool

    MediaTech

    Apple banna Fortnite dallo store
    Battaglia sul videogame più cool

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: Ferragosto tra sole cocente e temporali

    Previsioni meteo: Ferragosto tra sole cocente e temporali


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen Méhari, la cabriolet innovativa e originale

    Citroen Méhari, la cabriolet innovativa e originale


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.