A- A+
Esteri
Corte Suprema, sentenza pro-armi. Biden durissimo: "Profonda delusione"
Joe Biden, presidente degli Stati Uniti

Biden: "Sono deluso dalla sentenza della Corte Suprema"

"Sono profondamente deluso dalla sentenza della Corte Suprema sulla legge dello stato di New York, questa sentenza contraddice sia il senso comune che la Costituzione e dovrebbe preoccupare molto tutti noi". E' questa la dura, inusuale, critica ad una sentenza della Corte Suprema espressa dal presidente Joe Biden subito dopo che la maggioranza conservatrice della Corte ha rigettato come incostituzionale la legge che "sin dal 1911 richiede a chi vuole un'arma non in vista in pubblico di dimostrare la necessità di farlo per autodifesa".

"Ora oltre un secolo dopo, la Corte Suprema ha scelto di bocciare l'autorità da tempo stabilità di New York per proteggere i propri cittadini", aggiunge il presidente che sottolinea come invece, "dopo gli orribili attacchi di Buffalo e Uvalde" "dobbiamo come società fare di più e non di meno per proteggere i nostri concittadini".

"Io esorto gli stati a continuare ad applicare leggi di senso comune per rendere i cittadini e le comunità più sicure", ha detto ancora il presidente ricordando che per "secoli gli stati hanno deciso chi poteva acquistare e possedere armi, quali tipi di armi e dove potevano portarle". "Chiedo agli americani di tutto il Paese di far sentire le loro voci sulla sicurezza delle armi, sono in gioco vite umane", ha concluso Biden affermando che continuerà a fare "tutto quello che è in mio potere per ridurre la violenza delle armi".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    biden





    in evidenza
    Affari in rete

    Guarda il video

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Belen paparazzata col nuovo fidanzato. Ecco chi è l'amore misterioso

    Belen paparazzata col nuovo fidanzato. Ecco chi è l'amore misterioso


    motori
    MINI Aceman: innovazione e stile nel nuovo crossover elettrico

    MINI Aceman: innovazione e stile nel nuovo crossover elettrico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.