A- A+
Esteri
Elezioni Spagna, Sanchez sogna il bis. Ma Ppe favorito coi sovranisti di Vox

Elezioni Spagna, Ppe favorito ma avrà bisogno dell'asse con Vox

La Spagna ha chiuso il suo ultimo giorno di campagna elettorale prima delle elezioni anticipate di domenica. Il premier Pedro Sanchez ha detto agli elettori che i socialisti (PSOE) stavano colmando il divario con i loro rivali del PP. I sondaggi finali, pubblicati lunedì, indicano che il Partito popolare (PP) potrebbe essere il partito di maggioranza relativa, ma senza assicurarsi una maggioranza parlamentare funzionante. Ciò potrebbe costringere il PP a formare un governo di coalizione con Vox, in quella che sarebbe la prima volta di un partito di estrema destra al potere nella storia della democrazia spagnola, dalla fine della dittatura del generale Francisco Franco nel 1975.   

Ma la campagna del PP è inciampata nel tratto finale con il suo leader Alberto Nunez Feijoo che ha dovuto fronteggiare nuove domande sui suoi legami con il famigerato trafficante di droga Marcial Dorado negli anni '90, quando era un alto funzionario del governo regionale della Galizia.   "I socialisti stanno tornando", ha detto Sanchez alla televisione pubblica venerdì mattina. "Vinceremo le elezioni e le vinceremo clamorosamente!", ha aggiunto in una manifestazione finale venerdì sera a Getafe, un sobborgo a sud di Madrid.

Spagna, ministro degli Esteri: "Molti Governi Ue sono per Sanchez"

"Abbiamo ricevuto segnali che questo governo debba andare avanti e continuare a guidare la Spagna e la presidenza spagnola dell'Unione europea". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri spagnolo, Jose Manuel Albares, in un incontro oggi con la stampa spagnola prima di partecipare al consiglio dei ministri degli Esteri a Bruxelles.     

Il capo della diplomazia di Madrid ha sostenuto che "molti" suoi omologhi europei e della Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici (Celac) gli hanno espresso "l'auspicio che questo governo e il presidente Sánchez, un governo di un presidente europeista", riconvalidino un secondo mandato alle urne. "In questo momento abbiamo la responsabilità di andare avanti con la presidenza dell'Unione europea" che, con il vertice UE-Celac di lunedì e martedì di questa settimana, ha segnato "un primo traguardo di pieno successo e quel vertice porta chiaramente il marchio e il Dna della Spagna e del governo spagnolo", ha sottolineato Albares.    Per questi motivi, Alabares ha assicurato che "ovviamente c'è preoccupazione in Spagna e in tutti i Paesi europei per la presenza in Spagna e in molti Paesi europei di forze politiche chiaramente contrarie ai valori europei, valori di tolleranza, di pluralismo, di democrazia".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elezioni spagna 2023pedro sanchezppevox





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria


motori
Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.