A- A+
Esteri
Guerra Russia Ucraina, l'Italia chiude i porti alle navi russe
(foto Lapresse)

Ucraina, Italia vieta l'accesso ai porti per le navi della Russia

Porti italiani vietati per le navi russe a partire da domenica 17 aprile 2022. Lo prevede una circolare del Comando generale delle Capitanerie di porto, recependo il regolamento Ue dell'8 aprile sulle misure restrittive nei confronti della Russia. Nel quale, ricorda la circolare, "e' stato inserito l'articolo 3 sexies bis che vieta l'accesso ai porti nazionali alle navi di bandiera Russa, dopo il 16 Aprile 2022; tale misura si applica anche nei confronti delle navi che abbiano cambiato la propria bandiera, da russa a qualsiasi altra nazionalita', dopo il 24 Febbraio 2022". Le navi russe attualmente ancorate nei porti italiani "alla luce dei chiarimenti ricevuti dalla Commissione Europea, potranno permanere in porto fino al completamento delle proprie attivita' commerciali, momento in cui dovranno lasciare lo stesso".

Ucraina, porti italiani vietati alle navi russe. Quando non si applica il divieto

Il divieto non si applica, recita l'ordinanza dell'8 aprile, "nel caso di una nave che necessita di assistenza alla ricerca di riparo, di uno scalo di emergenza in un porto per motivi di sicurezza marittima, o per salvare vite in mare". Inoltre le autorita' competenti possono autorizzare una nave ad accedere a un porto, "alle condizioni che ritengono appropriate", se questo e' necessario per "l'acquisto, l'importazione o il trasporto nell'Unione di gas naturale e petrolio, compresi i prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio, titanio, alluminio, rame, nichel, palladio, minerali di ferro, nonche' taluni prodotti chimici e ferrosi elencati", e anche "l'acquisto, l'importazione o il trasporto di prodotti farmaceutici, medici, agricoli e alimentari, compreso il frumento e i fertilizzanti la cui importazione, il cui acquisto e il cui trasporto sono consentiti ai sensi della presente decisione", e ancora "scopi umanitari", "il trasporto di combustibile nucleare e altri beni strettamente necessari al funzionamento delle capacita' nucleari civili" oppure "l'acquisto, l'importazione o il trasporto nell'Unione di carbone e altri combustibili fossili solidi"

Leggi anche: 

" Governo, Draghi nega ma arrivano conferme. Lascia in agosto, voto in ottobre

Pd, le scaramucce di Conte non fermano l'alleanza. Ma Renzi resta fuori

Russia, infarto "non naturale" per il ministro della Difesa. Giallo a Mosca

Guerra Ucraina, Kaliningrad epicentro della terza guerra mondiale? Lo scenario

Milan, fondo arabo interessato all'acquisto: conferme dalla Francia

Robot in miniatura iniettati nel cervello per curarlo. VIDEO

SEA, decollato oggi primo volo La Compagnie 100% business class

Essilux, svolta in Grandvision: lascia il Ceo Borchert, entra Mutinelli

UGL, il tour nazionale “Nuovi lavori, nuovi diritti” fa tappa a Bari

Commenti
    Tags:
    guerra russia ucrainaterza guerra mondiale





    in evidenza
    "Qual è la tua posizione preferita?": la risposta di Annalisa diventa virale

    La cantante star di Sanremo

    "Qual è la tua posizione preferita?": la risposta di Annalisa diventa virale

    
    in vetrina
    Eleonora Riso trionfa a Masterchef 13: la cameriera "fuori dagli schemi"

    Eleonora Riso trionfa a Masterchef 13: la cameriera "fuori dagli schemi"


    motori
    Alfa Romeo celebra il primo 33 Stradale Day

    Alfa Romeo celebra il primo 33 Stradale Day

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.