A- A+
Esteri
Israele: "Fermate Iran prima che sia tardi". E posta il Colosseo e Tour Eiffel

Rafah, sale a 22 il bilancio dei morti nel raid israeliano a Rafah

Sale ancora il bilancio delle vittime nel raid israeliano nella notte contro diverse case nella città di Rafah a sud della Striscia di Gaza: secondo l'Associated Press citata dal Guardian, autorità sul posto riferiscono di 22 morti, tra questi 18 sono minori.

Tajani: “Missili sul Colosseo? Evitiamo il panico”

"Non credo che ci sia un'ipotesi di attacco all'Occidente" da parte dell'Iran "che pure commette errori gravi, dare droni alla Russia, dare droni e armi a Hezbollah non va bene. Dobbiamo evitare di creare il panico": così il ministro degli Esteri Antonio Tajani ha commentato la foto postata su X dal suo collega israeliano Israel Katz con missili lanciati sul Colosseo. "Ci sono anche altri obiettivi europei - afferma il ministro riferendosi al secondo post con la torre Eiffel - Più che preoccuparsi bisogna occuparsi". L'impegno è per la de-escalation, ha detto non escludendo un colloquio con il ministro iraniano "nei prossimi giorni".

LEGGI ANCHE: Crosetto: "Pronti altri aiuti per Kiev. Fronte Iran-Israele? Mai aperto"

Khamenei: “Con l’attacco a Israele, la dimostrazione della nostra potenza”

L'Iran ha dato dimostrazione della sua potenza con l'attacco di rappresaglia sferrato contro Israele. A dichiararlo è stato oggi il leader supremo religioso iraniano Ali Khamenei. Secondo quanto riportano i media del paese, Khamenei ha ringraziato le forze armate per l'operazione del 13 aprile contro Israele. La guida suprema iraniana ha quindi esortato a "perseguire incessantemente l'innovazione militare e a imparare le tattiche del nemico" e ha minimizzato l'importanza del numero di missili lanciati o che hanno colpito il bersaglio nell'attacco a Israele. La maggior parte dei missili lanciati dall'Iran è stata intercettata dai sistemi di difesa aerea israeliani, con l'aiuto di Stati Uniti e Regno Unito.

Dopo il Colosseo, Katz posta la Tour Eiffel: “Fermare l’Iran prima che sia troppo tardi”

Il ministro degli Esteri israeliano Israel Katz, ha postato un video dove si vede la Tour Eiffel, dopo aver fatto altrettanto ieri con il Colosseo. "I Guardiani della rivoluzione iraniana verranno presto in una città vicino a voi. Fermate i pasdaran prima che sia troppo tardi", ha scritto.

 

Gantz contro gli Usa; “Sanzioni al battaglione Idf sono un precedente pericoloso”

Il ministro del Gabinetto di guerra, e leader centrista, Benny Gantz, ha attaccato l'intenzione Usa di sanzioni al battaglione 'Netzach Yehuda' dell'esercito. "E'parte integrante dell'Idf, è soggetto al diritto militare e - ha detto su X - opera in conformità con il diritto internazionale. Lo Stato di Israele ha un sistema giudiziario forte e indipendente, che sa come controllare ed esaminare qualsiasi violazione della legge o deviazione dagli ordini dell'Idf, e così faremo". "Ho grande rispetto per i nostri amici americani, ma - ha aggiunto - imporre sanzioni all'unità è un precedente pericoloso e invia anche un messaggio sbagliato ai nostri nemici comuni in tempo di guerra". "Lavorerò - ha concluso - affinché questa decisione non passi".

Cisgiordania, Idf: “Uomini armati palestinesi hanno sparato contro il Kibbutz Meirav”

Uomini armati palestinesi nel nord della Cisgiordania hanno aperto il fuoco contro la comunità israeliana del Kibbutz Meirav. Lo ha reso noto l'Idf. Non ci sono feriti nell'attacco, ma una delle case ha subito lievi danni, si legge sul Times of Israel. Meirav si trova vicino alla linea verde, che separa Israele dalla Cisgiordania. L'esercito afferma che le truppe stanno bloccando le strade e scansionando la zona alla ricerca dei sospetti.

Katz posta la foto del Colosseo con i missili iraniani: “Possono arrivare vicino a te”

Il ministro degli Esteri Israel Katz ha postato su X una immagine che ritrae il Colosseo attorniato da missili iraniani. “Il recente attacco dell'Iran a Israele è solo un'anticipazione di ciò che le città di tutto il mondo possono aspettarsi se il regime iraniano non viene fermato. Il mondo deve designare il Corpo delle guardie della rivoluzione islamica come organizzazione terroristica e sanzionare il programma di missili balistici dell'Iran, prima che sia troppo tardi”, ha scritto

Raid di Israele su Rafah: sedici morti tra i quali nove bambini

Nuovo, tragico bilancio dei raid israeliani a Rafah, nel Sud della Striscia di Gaza. Secondo l'agenzia palestinese Wafa, almeno 16 persone - tra cui nove bambini - sono rimaste uccise in una serie di attacchi aerei e di artiglieria condotti nella notte e questa mattina all'alba. Otto palestinesi, tra cui due donne e cinque bambini, sono rimasti uccisi in un raid che ha colpito due abitazioni. Altri cinque, di cui quattro bambini, sono morti in un altro attacco contro una casa nella parte orientale di Rafah. Nella notte tre civili erano rimasti uccisi in un raid contro un'abitazione nel campo profughi di Shabour






in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO


motori
Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.