A- A+
Esteri
Migranti, piano Meloni flop: la Tunisia restituisce 60mln: "Sveleremo segreti"
Giorgia Meloni e i migranti

Migranti, con la Tunisia la situazione precipita: rotti gli accordi con l'Europa

Si complica la questione relativa ai migranti, la Tunisia adesso ha deciso di andare contro l'Europa, restituiti addirittura i primi 60mln di euro di aiuti. Il Memorandum d’intesa con Tunisi, firmato dalla Commissione europea su spinta del governo Meloni, non si sta rivelando soltanto un fallimento su tutti i fronti, ma rischia addirittura - si legge su La Stampa - di trasformarsi in un boomerang. Come confermato da un portavoce dell’esecutivo Ue a la Stampa, Tunisi ha materialmente restituito i 60 milioni di fondi che Bruxelles aveva versato nelle scorse settimane. Ma non è finita: parlando con i media locali, il ministro degli Esteri Nabil Ammar ha minacciato di rivelare pubblicamente "informazioni che non sono nel loro interesse".

Leggi anche: Dalla guerra in Israele ci guadagna solo Putin

Leggi anche: Guerra, Gaza senza elettricità. Assedio di Israele con 300mila soldati

Un gesto - prosegue La Stampa - in risposta alla mossa del commissario europeo Oliver Varhelyi, che una settimana fa aveva pubblicato sul social network «X» la lettera ufficiale con la quale il governo tunisino aveva comunicato il numero di conto sul quale versare la somma, sfidandolo: "Se non volete i soldi, restituiteceli". Così hanno fatto. Dei 127 milioni annunciati, 60 milioni fanno parte di un precedente pacchetto di aiuti per la ripresa economica post-Covid, mentre solo 67 milioni sono legati alla gestione dei flussi migratori. Non solo: di questi, soltanto 42 milioni fanno parte del capitolo immigrazione del Memorandum firmato a luglio, mentre i restanti 25 milioni erano già stati stanziati nel 2022. Un gioco di prestigio che ha subito scatenato l’ira di Saied: "Non accettiamo l’elemosina".

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.