A- A+
Esteri
Putin nazionalizza le imprese straniere. Dopo Bosch anche l'italiana Ariston
Vladimir Putin alla Duma

Russia: le filiali di Bosch e Ariston trasferite a gestione di Gazprom

Anche le aziende italiane finiscono nel mirino di Vladimir Putin. La filiale russa di Ariston, oltre a quella della tedesca Bosch, è stata trasferita in gestione temporanea di JSC Gazprom Household Systems del gruppo Gazprom. Lo riferisce l'agenzia Interfax. Il governo ha pubblicato il relativo decreto presidenziale n. 294, datato 26 aprile 2024, sul portale internet ufficiale delle informazioni legali.

In particolare si tratta del 100% di Ariston Thermo Rus LLC, di proprietà di Ariston Holding N.V., e di BSH Household Appliances LLC, di proprietà di BSH Hausgerate GmbH. 

LEGGI ANCHE: Russia, "Giovanni Parmigiano" e le spie al servizio di Putin in Italia

"Dopo l'inattesa decisione del governo russo sulla gestione di Ariston Thermo Group ho subito attivato la nostra ambasciata in Russia e parlato con i vertici dell'azienda italiana. Il governo italiano è al fianco delle imprese, pronto a tutelarle in tutti i mercati internazionali". Lo scrive su X il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani.

"Forse una ritorsione per il ruolo dell’Italia nel sequestro dei beni russi", ipotizza Repubblica, che ricorda come "il Cremlino ha nazionalizzato oltre 180 aziende per un patrimonio di oltre mille miliardi di rubli" con il peggioramento dei rapporti con l’Occidente dopo la guerra in Ucraina.






in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere


motori
Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.