A- A+
Esteri
Migranti sulla chiatta galleggiante: bufera sul "metodo british" di Sunak

Nave con alloggi per migranti Bibby Stoccolma

Caos migranti, bufera sul metodo british di Sunak: pronta la chiatta galleggiante per i richiedenti asilo

Londra nella bufera per la questione migranti e il caso "Bibby Stockholm", la chiatta sistemata a Portland, nel sud del Paese, proprio per ospitare le persone che entrano illegalmente nel Paese.

Profughi e richiedenti asilo "illegali" (così li definisce il governo guidato da Rishi Sunak) dovranno attendere a bordo che le loro richieste di asilo vengano esaminate, processate e valutate. Sulla chiatta sono stati sistemate le prime 50 persone, nonostante le proteste delle associazioni che definiscono "disumana" tale scelta e nonostante le critiche del deputato Tory locale, Richard Drax, che teme ripercussioni nella sua circoscrizione. La nave, dunque, sarà operativa e, con le sue 222 stanze "ospiterà circa 500 migranti e richiedenti asilo giunti illegalmente sulle coste inglesi".

LEGGI ANCHE: Sunak nel caos per la svolta anti green. Via libera trivelle nel mare del Nord

Fino a questo momento la politica migratoria della Gran Bretagna ha avuto risultati deludenti: c'è stato il flop delle espulsioni in Ruanda, misura fortemente condannata dall'Onu e anche da varie sentenze giudiziarie in Inghilterra. Il Daily Mail ritiene che il governo stia pensando a destinazioni alternative, espellendo gli irregolari nell'Isola dell'Ascensione (Oceano Atlantico meridionale) o in Ghana, Nigeria, Namibia, Marocco e anche Niger. Il deputato ultra-conservatore Jacob Rees-Mogg fa notare che comunque i costi di tale operazione sarebbero enormi: solo per l'Isola di Ascensione, dice, si arriverebbe a un milione di sterline per migrante. 

La Bibby Stockholm resta quindi, al momento, l'unica via, secondo Sunak, per recuperare credibilità tra gli elettori Tory. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caoschiattagalleggianteisolamigrantiregno unitosunak





in evidenza
Affari in Rete

Esteri

Affari in Rete


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Miki Biasion prova la nuova Lancia Ypsilon Rally 4 HF

Miki Biasion prova la nuova Lancia Ypsilon Rally 4 HF

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.