A- A+
Esteri
Trump sta scatenando “Truth Social” la sua “bestia” mediatica nei social

Trump sta scatenando "Truth Social" la sua "bestia" mediatica

Le azioni meme, poco conosciute ma esplose durante la pandemia, in uno dei momenti più cupi delle borse nel primo lockdown da Covid-19, cominciano a far discutere. Soprattutto da quando interessato è Donald Trump e la sua società media creata per arrivare di nuovo alla presidenza degli Stati Uniti nel 2024. Durante il lockdown molti giornali hanno raccontato storie di investitori che sono riusciti a fare enormi profitti nel trading online su questi titoli grazie al supporto di piattaforme social e online come Reddit.

Trump interessato alle azioni meme di Digital World Acquisition Corp. sul web 

Non è facile darne una definizione ma le meme stock sono collegate ad internet e ai social. Senza di loro questa nuova categoria di titoli non sarebbe nemmeno nata. Con il supporto del web i prezzi delle meme stock sono saliti alle stelle generando un volume di scambi impressionante. Già nel 2021 l’allora sconosciuto Trhread Reddit di WallStreetBets aveva indicato ai suoi followers l’acquisto di alcuni titoli come GameStop e AMC Entertainment. Ma la notorietà di questo settore è cresciuta quest’anno con Digital World Acquisition Corp, la società di raccolta fondi e vendita di azioni sul Nasdaq, entrata in partnership con la società media Trump Media & Technology Group (TMTG) creata dall’ex presidente Donald Trump, bannato da molti social come Facebook, Instagram e Google.

L'accordo di Trump sui social è un mix potenzialmente "esplosivo"

L’accordo con il tycoon può essere un mix “esplosivo” tra ideologia politica, finanza, redditività e interessi nascosti e ha immediatamente creato qualche sospetto e timore. Timori che hanno provocato un’investigazione da parte su Digital Word da parte della Sec. Un’indagine di controllo con richiesta di tabulati e nomi degli investitori sull’accordo tra Digital e TMTG. Infatti nessuno ancora si riesce a spiegare come mai le azioni di Digital Word, dopo la fusione, siano salite dell'1,657% bruciando ogni record. E nemmeno si riesce a capire chi siano gli investitori che hanno portato nelle casse della società oltre un miliardo di dollari. Qualcuno ipotizza che dietro potrebbe esserci il peso di alcuni paesi “complicati”come emirati arabi con in testa l’Arabia Saudita. E questo potrebbe essere un grosso problema.

La società media di Trump vuole mettere fine alla censura dei grandi social

Nonostante i rumours però TMTG va avanti nel progetto annunciando un altro accordo con Canadian Rumble. La società fornirà  servizi video e streaming a TRUTH Social, il nuovo social network di Trump. In una presa di posizione ufficiale la società ha dichiarato che "L'America è pronta a ricevere finalmente sui social la verità. Si vuole porre fine alla cultura della censura. Rumble è stato progettato per esserne immune ed avere un internet libero, aperto e neutrale”. Alcuni osservatori economici mettono in evidenza l’opacità che circonda l’accordo Digital-Trump Media “Dall’annuncio è stata una corsa sfrenata, dai 10 dollari a 175. Ma il fatto che sia un’azione meme legata alla popolarità di Trump rende tutto possibile”.

TMTG prevede oltre 81 milioni di utenti nel 2026

TMTG ha in previsione di oltre 81 milioni di utenti nel 2026 e 40 milioni di utenti entro il 2025, con un canone mensile di 9 dollari. "TMTG aspira a creare una potenza mediatica che rivaleggia con il consorzio dei media liberali e combatte le società Big Tech della Silicon Valley, che hanno usato il loro potere unilaterale per censurare le voci opposte negli Stati Uniti"  ha detto TMTG. La battaglia per la presidenza è già partita e Donald Trump sta scatenando la sua “bestia”mediatica.

Commenti
    Tags:
    presidentesecstati unititrumptruth social





    in evidenza
    World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

    La “Pietà” di Gaza

    World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

    
    in vetrina
    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

    Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


    motori
    DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

    DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.