A- A+
Esteri
Ursula bis nel 2024 e no ai sovranisti. Ma la Spagna può ribaltare tutto

Commissione europea, Ursula von der Leyen si lancia per il bis nel 2024

Cambiare tutto per non cambiare niente. O forse il contrario. Il Partito popolare europeo sembra aver deciso: vuole il bis di Ursula Von der Leyen a capo della Commissione europea. L'idea è quella di mantenere la principale poltrona comunitaria per l'ennesima volta, facendo pesare sul tavolo del dialogo con i Socialisti e con i Liberali di Emmanuel Macron la possibile riedizione della "grande coalizione", scongiurando l'allargamento a destra del Ppe stesso.

LEGGI ANCHE: Europee 2024, Cdx in guerra: l'asse Meloni-Tajani avvicina Salvini a Mosca

Da tempo, all'interno del principale partito europeo ci sono spinte per guardare verso le ali radicali. L'idea di un ingresso di Fratelli d'Italia e della Lega non è certo un mistero. Se la forza di Giorgia Meloni sembra essere istituzionalizzata anche sul fronte comunitario, il leader del Carroccio Matteo Salvini si è speso nei giorni scorsi per un allargamento della coalizione a destra con l'inclusione di Lega, Marine Le Pen e gli spagnoli di Vox.

Un'idea che piace a molti dentro il Ppe, forse anche allo stesso Manfred Weber, ma su cui ci sono ancora molte resistenze. A partire da quelle di Forza Italia e Antonio Tajani, che vorrebbero evitare l'apertura alle forze sovraniste. Ed ecco allora nascere l'idea, in realtà già presente e diffusa, di un bis di Von der Leyen. A spingere il suo nome è la stessa Ursula, che fa valere dalla sua la gestione della pandemia di Covid-19 e della guerra in Ucraina per sbaragliare i possibili rivali come Roberta Metsola.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
europasovranismospagnaursula von der leyen





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.