A- A+
Food
Ghiott Dolciaria, i 70 anni della più artigiana delle industrie alimentari

Di Andrea Cianferoni

Una storia antica, che affonda le radici nel cuore della Toscana ma con lo sguardo proiettato al futuro e ai mercati internazionali. E’ la passione della tradizione artigiana fiorentina alla base del  successo dell’azienda Ghiott Dolciaria, storico stabilimento nel cuore del Chianti ai piedi della Badia a Passignano, della famiglia Salaorni. Per festeggiare questo traguardo e parlare delle sfide future, il  presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani ha presenziato nella sala Barile del Consiglio Regionale della Toscana, ad una cerimonia di premiazione in occasione dei 70 anni di Ghiott Dolciaria insieme alla presidente dell’azienda Laura Salaorni. Occasione per parlare delle strategie aziendali in occasione  della recente acquisizione di importanti marchi del Made in Italy alimentare: Nel 2016 la Ghiott, conosciuta per la produzione di cantuccini alle mandorle  e di altri prodotti dolciari, ha acquisito la storica azienda “La Sirena” e si è allargata al mercato del cioccolato,  aprendo Ghiott Cioccolato nello stabilimento di Calenzano. Per l’occasione ha deciso di rilanciare, con il marchio Cortès, una linea innovativa di tavolette di cioccolato di alta qualità con estratti naturali. Ha commentato il presidente Eugenio Giani: “In una fase di stagnazione economica il fatto che quest’azienda, che prende il via da una storica bottega nel cuore di Firenze e che oggi conta circa quaranta dipendenti, sia un punto di riferimento per i nostri mercati, e non solo, rappresenta un motivo di grande orgoglio per noi toscani”. Per questo motivo Giani ha consegnato a Laura Salaorni il Pegaso della Regione Toscana. Ma quale è la sfida del cioccolato Cortes? Portare l’artigianalità nel largo consumo. Senzero, Credo, Caffè, Cannella, Peperoncino: sono materie prime di qualità, 100% naturali. E non è un caso che le novità in arrivo siano il cioccolato biologico e il cioccolato senza zucchero, per rispondere ai consumatori che richiedono prodotti sempre più semplici e naturali. Quello che il consumatore richiede – parla laura Salaorni, figlia del fondatore Enzo Salaorni – è un ritorno alla genuinità di un prodotto che deve si stimolare i sensi di chi lo gusta ma anche riservare le proprie caratteristiche organolettiche e le potenti proprietà del cacao.

 

Tags:
ghiott dolciaria azienda toscanaghiott dolciaria toscana
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500

FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.