A- A+
Lavoro
I musei diventano esercizi pubblici essenziali. Ecco cosa cambia per cittadini e lavoratori
logo fondazione studi
 

Il Governo mette fine alle polemiche, scatenatesi dopo le recenti chiusure al pubblico del Colosseo e dei Fori Imperiali a Roma, e degli scavi a Pompei, varando il 18 settembre scorso in Consiglio dei Ministri il decreto legge “Colosseo”, con cui musei e siti archeologici diventano servizi pubblici essenziali.


Per capire concretamente cosa significa questo provvedimento - che modifica la legge n.146 del 1990, che regolamenta l’astensione dal lavoro nei servizi pubblici essenziali - e quali conseguenze comporta per visitatori e lavoratori, la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha redatto un approfondimento ad hoc, che esamina il quadro normativo, le comunicazioni da effettuare preventivamente per proclamare lo sciopero e gli evidenti vantaggi per l’utenza derivanti dalla nuova regolamentazione.

D’ora in avanti, dunque, i lavoratori dipendenti che prestano attività presso i Beni Culturali, pubblici e privati, prima di convocare un’assemblea o proclamare un’agitazione sindacale dovranno confrontarsi anche con la Commissione di Garanzia dello Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali, oltre a dare preavviso per iscritto ad imprese o amministrazioni che regolano il servizio. L'Authority, quindi, potrà anche decidere la sospensione o il differimento dell’astensione o addirittura precettare i lavoratori interessati nel caso di effettuazione dello sciopero.


In caso di violazioni, sono previste sanzioni pecuniarie per sindacati ed imprese erogatrici del servizio e sanzioni disciplinari e pecuniarie per i lavoratori, che però escludono il licenziamento.      

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.