Roma, 1 ott. (Labitalia) - Sistema Impresa ha sottoscritto il terzo Protocollo d’intesa triennale consecutivo con l’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail) per aumentare la sicurezza nel terziario. L’accordo, in continuità con il lavoro svolto nei precedenti 6 anni di collaborazione, si pone nuovi e obiettivi: analisi e approfondimenti tecnici per sviluppare un modello di processo all’avanguardia capace di garantire il confronto tra i soggetti coinvolti; organizzazione di eventi mirati alla promozione della cultura della sicurezza; sviluppo e divulgazione di esempi di Modelli di organizzazione e gestione (Mog) trasferibili alle medie, piccole e microimprese del terziario attraverso strumenti digitali che facilitino l’adozione; individuazione e diffusione di buone pratiche anche grazie al coinvolgimento degli Enti paritetici bilaterali che la confederazione Sistema Impresa condivide con Confsal (Ebiten, Formazienda, Fondo Fass)."Sistema Impresa ha proposto ad Inail - commenta il presidente della confederazione, Berlino Tazza - la volontà di semplificare, per le mPmi, le procedure per l’adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e, con la pubblicazione di un esempio di attuazione dei Modelli di organizzazione e di gestione (Mog) per il comparto dei servizi, abbiamo fornito alle imprese uno strumento concreto e immediato per l’attuazione dei piani di sicurezza. Una tappa importante per il terziario poiché rappresenta un tangibile miglioramento delle condizioni di lavoro all’interno di un comparto che rappresenta una quota rilevante degli occupati in Italia. Questo nuovo protocollo non può che renderci ancora più soddisfatti perché dimostra che il lavoro fin qui svolto è ritenuto anche da Inail prezioso, serio e reale. Una relazione che ha il fine di migliorare la cultura della prevenzione in materia di salute e sicurezza fornendo un aiuto pratico alle Pmi del terziario e una forma di tutela per i lavoratori".Con Inail, Sistema Impresa ha promosso e organizzato una tavola rotonda per promuovere le misure adottate dai Modelli organizzativi e gestione (Mog) per la salute e sicurezza sul lavoro sviluppati in conformità al dm 13/02/2014 a Roma presso il Palazzo dell’Inail. All’evento è seguita la pubblicazione dell’empio di attuazione del Mog. Anche a livello regionale, grazie alla sottoscrizione di Protocolli d’intesa con Inail Liguria e Sicilia, Inail Cremona e Mantova e Ats Valpadana, Sistema Impresa ha svolto attività di diffusione dei modelli organizzativi gestionali (Mog) per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro coinvolgendo anche le figure dei Rappresentanti dei lavoratori per la Sicurezza Territoriali (Rlst).

in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

i più visti
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.