A- A+
Marketing
Expo 2015, viaggio tra i ristoranti: ecco cosa c'è da sapere

Anche Expo ha una guida al cibo. Una mappa per orientarsi e non prendere fregature firmata da Zomato. Tutto in un'infografica che accompagna i foodie di tutto il mondo alla scoperta dei padiglioni.

219 locali, il prezzo medio, il ristorante più economico e quello più costoso

Tra ristoranti, aree di servizio e food truck, sono 219 i locali mappati. Di questi 158 dedicati al momento del pranzo, 74 alla cena, 35 alla colazione. Non mancano, inoltre, le aree di ristoro (14) e i chioschi (7).

L’arte culinaria ​italiana ​viene proposta da ​30 ristoranti​, mentre la cucina olandese da 10​, seguita da quella americana (5). Se volete sedervi per gustare le specialità dei vari Paesi dovete prepararvi a spendere una media di ​33.50 Euro ​a coppia: più caro insomma di un pasto a Milano città, dove la media è di 28 Euro in due.

In occasione di Expo “Zomato ha creato anche un minisito completamente dedicato ai ristoranti di Expo – spiega Guk Kim, Country Manager di Zomato Italia – La scelta di realizzare anche un’infografica è nata dall’esigenza di offrire sempre qualcosa di più ai nostri utenti e potenziali tali. E per mostrare nel modo più immediato e semplice possibile tutti i dati che noi di Zomato abbiamo raccolto personalmente visitando ogni singolo angolo di Expo, abbiamo pensato di scegliere un’infografica dettagliata che guida i foodie nella loro scoperta delle cucine di Expo”

infografica zomato expo
 

Il viaggio continua e, dopo aver dedicato uno sguardo alla tipologia di cucina proposta, Zomato si è soffermata anche su altre caratteristiche dell’evento e sul contesto che si può trovare all’interno dei vari locali.

Il bello di Expo è anche la possibilità di vivere diversi tipi di esperienza all’interno dello stesso contesto: così oltre all’opportunità di mangiare all’aria aperta (82 i locali con posti all’aperto), ci si può anche rilassare scegliendo uno dei 15 locali in cui fare un happy hour oppure mangiare qualcosa senza aprire il portafoglio (3 i locali in cui si mangia gratis) e gustare cibi senza glutine (9). Naturalmente non possono mancare i locali per i vegani: 24 in totale i posti veg­friendly. Infine, un’ultima curiosità: Giappone e Turchia accolgono rispettivamente il ristorante più costoso e quello più economico.

Il parere dei visitatori

Curiosando tra le recensioni scritte dai foodie di Zomato, i veri esploratori e “viaggiatori” di Expo, scopriamo il ristorante migliore è quello di ​Davide Oldani ­ Zafferano e Riso alla Milanese​, mentre il peggiore è il Bar de Tapas. La reinterpretazione del risotto allo zafferano di Davide Oldani ha convinto tutti i foodie che l’hanno provato sia per la sua bella presentazione che per il gusto. Magari qui possiamo aggiungere due righe o le fate vedere? Al contrario, per il Bar de Tapas si parla di prezzi esagerati, cibo di scarsa qualità e porzioni scarse.

Il locale con più recensioni, invece, è l’​Israeli Pic Nic​di cui molti foodie hanno apprezzato il gelato e l’hummus. Il ​ristorante del Qatar​conquista invece il primato per il menu più consultato.

Tags:
expo 2015foodzoomatoristoranti
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.