A- A+
MediaTech
La rivoluzione del 5G cambierà la nostra vita relazionale e non solo quella

Il Congresso mondiale della tecnologia, appena conclusosi a Barcellona, si è svolto all’insegna della nuova tecnologia 5G, un’innovazione, anzi una rivoluzione che avrà effetti formidabili sulla vita relazionale di tutti noi, ma non solo.

 

Dietro alla sigla 5G vi è tutta la tecnologia che sarà in grado, a breve, non solo di cambiare il potenziale del nostro cellulare, ma sarà in grado di rendere autonome le auto, i sistemi di allarme e pure la realtà virtuale.

 

 

Le previsioni di sviluppo parlano di 25 operatori di telecomunicazioni che saranno in grado, verso la fine di quest’anno, di lanciare la nuova generazione di cellulari. Altri 26 operatori saranno pronti entro il 2020.

Il 5G una rivoluzione. Lanciati i nuovi modelli.

Ma già molti produttori di cellulari hanno lanciato i nuovi modelli adeguati al 5G come Samsung con il suo S10 5G, Huawei Mate X con lo schermo pieghevole o LG V50 Thin Q 5G con doppio schermo.

Tutti sul mercato a prezzi importanti, oltre i 1500 euro, con l’unica eccezione del Xiaomi a meno di 600 euro in linea con la filosofia del gruppo di mantenere il basso costo.

 

Quella del 5G sarà una rivoluzione molto più profonda di quella passata del 4G.

 

Il processo di intelligenza artificiale espresso dal 5G significa migliaia di milioni di elementi connessi ad una velocità di almeno 10 volte più rapida di qualsiasi prodotto attuale. Una velocità media di 20 Gbps.

Solo come esempio un film di 1 GB si potrà scaricare in meno di dieci secondi.

Il 5G una rivoluzione. Batterie quasi infinite e milioni di connessioni

Altro aspetto rivoluzionario è la possibilità di moltiplicare per cento il numero di dispositivi connessi al medesimo numero di antenne. Verrà così superato il problema di copertura nelle grandi aree come quelle riservate ai concerti e agli avvenimenti sportivi.

Il primo stadio interamente coperto da una rete a 5G sarà il mitico stadio spagnolo Camp Nou.

 

Altro vantaggio sarà la riduzione del tempo di risposta che un dispositivo abbisogna per dare un ordine dopo che riceve il segnale.  Questa innovazione si tradurrà in un tempo di risposta estremamente più rapido nel caso, ad esempio, di un auto a guida autonoma o in una videoconferenza.

 

Benefici nella chirurgia a distanza e pure nel consumo di energia della rete che verrà ridotto del 90% e permetterà un’alimentazione quasi illimitata per macchine fotografiche, allarmi o sensori.

Insomma, nel congresso mondiale di Barcellona, è stato fatto un salto in un futuro molto più vicino di quanto ci si potrebbe immaginare.

 

Commenti
    Tags:
    5grivoluzione tecnologica
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


    casa, immobiliare
    motori
    Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

    Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.