A- A+
MediaTech
Rai, l'ad Sergio: "Mai più pluralista di così. Ma Saviano resterà fuori"
Roberto Sergio

L'ad Sergio a ruòta libera: "La Rai non è mai stata così pluralista"

"In due mesi abbiamo fatto ripartire l’azienda ferma da due anni. Abbiamo trovato una Rai demoralizzata, preoccupata, con uno sciopero imminente che siamo riusciti a far revocare. Le nostre iniziative non possono accontentare tutti, l’unica certezza è che mai come questa volta siamo un’azienda equilibrata e pluralista. Dopo quasi quarant’anni da manager i nervi non possono che essere saldi". Parola di Roberto Sergio, l'amministratore delegato della Rai che ha concesso un'intervista a il Giornale.

Sugli addii: "Fazio è una scelta di chi mi ha preceduto. Berlinguer ho provato a convincerla ma la Rai ha un tetto preciso ai suoi stipendi. Annunziata e Gramellini: sono scelte personali. E comunque ci sono tanti altri conduttori, artisti, giornalisti legati alle stesse idee di chi ha preferito andare altrove che sono rimasti. Abbiamo inserito nuove idee e personaggi e sono fiducioso".

Fazio, Berlinguer, Giletti, Facci, Saviano: la versione di Sergio

Su Massimo Giletti, Sergio dice a il Giornale: "Lui ha dichiarato di “amare profondamente la Rai”. Questa è una buona notizia. Quando, e se ci sarà l’occasione, capiremo quanto sia realmente innamorato". Sergio è laconico sui casi di Filippo Facci e Roberto Saviano: "Ho profondo rispetto per le Istituzioni e ancor di più delle donne e lo dico a maggior ragione come padre e come marito. Questo mi ha portato a fare le scelte che ho comunicato".

Il Giornale sottolinea che il "programma di Saviano (sulla mafia) è registrato e quindi non può preoccupare quanto verrà detto. Che senso ha non mandarlo in onda?" chiede dunque il Giornale. E Sergio risponde: "Infatti, non si tratta di un problema legato al prodotto". Replica anche alla presidente Soldi: "Non ho bisogno di ulteriori riflessioni. Saviano non è in palinsesto. Ho trovato singolare che la presidente Soldi abbia espresso il suo dissenso un’ora e mezza prima di un importante incontro istituzionale".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
raisavianosergio





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni

Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni


motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.