A- A+
MediaTech
Sessualità, mamme e tabù: al via il nuovo progetto di Control
Sessualità, mamme e tabù

Silvia Gioffreda (medica e consulente sessuale): “Educazione e comunicazione fondamentali per una sessualità più consapevole”

Si chiama “Happy Mothers’ Day”, ed è la coraggiosa (e provocatoria) campagna ideata da Control per lanciare un messaggio di “liberazione” del piacere femminile dai tabù che lo accompagnano. Come? Attraverso il potere comunicativo di 6 scatti di volti di mamme di tutte le età ritratte, con grande delicatezza, in un momento di piacere. Per dimostrare che la sessualità femminile non solo esiste, ma appartiene a tutte le età e le fasi della vita di una donna, maternità compresa.

Il tabù del piacere femminile è tutt’altro che superato: secondo un sondaggio condotto da Control su 486 donne, infatti, il 32% di loro pensa ancora con imbarazzo alla propria sessualità; una percentuale che sale addirittura al 52% - più di una donna su due - quando la parola “orgasmo” viene associata a “mamma”. E non va meglio quando la stessa domanda si pone agli uomini: se la percentuale è addirittura più bassa quando non si fanno riferimenti all’età (solo il 29% degli uomini ha difficoltà a pensare e parlare dell’orgasmo femminile), il dato si alza sensibilmente quando la sessualità che “imbarazza” è quella delle mamme (56%). Nell’immaginario comune, insomma, il sesso per una donna dura al massimo fino agli anta, e si dissolve completamente dopo la tappa della maternità a qualunque età arrivi.

“Il tabù esiste sia nelle donne che negli uomini, e ha tanto una radice “storica” quanto una “sociale”. Per secoli, temi come piacere e sessualità sono stati affrontati da un punto di vista prevalentemente maschile e quasi “demonizzati” quando associati alle donne. Il silenzio e l’imbarazzo che avvolgono l’orgasmo femminile oggi sono il risultato di un pregiudizio radicato dentro di noi, oltre che il frutto della comunicazione e dell’educazione che si fa (o meglio, che non si fa) intorno all’argomento - spiega Silvia Gioffreda, medica, consulente sessuale e autrice del libro "Un orgasmo alla volta. Guida al piacere per chiunque" - Per questo la comunicazione ha un ruolo decisivo. Il piacere femminile compreso quello delle mamme deve essere reso “normale” (inteso come cosa comune e socialmente accettata): normalizzare significa capire ed esplorare il proprio piacere, in modo libero, senza sentirci in difetto. Quando riusciremo a cambiare anni e anni di luoghi comuni su questo tema finalmente il piacere viaggerà libero nel corpo di chiunque”

E che il tabù esista lo dimostra proprio “Happy Mothers’ Day”: per la regola del paradosso, infatti, una campagna, nata per ridurre i pregiudizi intorno al piacere femminile e progettata per trovare il suo spazio in affissione, è stata rallentata proprio da una “censura” alimentata dallo stesso tabù che voleva combattere.

“La componente educativa verso una sessualità più consapevole e “normalizzata” è centrale nella comunicazione di Control: per questo, è stato proprio l’insight sul pregiudizio che circonda l’accostamento tra le parole “piacere” e “mamma” ad agire come punto di partenza per Happy Mothers’ Day, una campagna di comunicazione prima che di prodotto, nata con l’obiettivo di aprire una discussione intorno al tema e normalizzarlo, con eleganza e ironia - spiegano Federica Conte, Marketing Manager, di Control e Fabio Padoan, Chief Creative Officer di Together, agenzia che ha realizzato la campagna - Purtroppo proprio quel pregiudizio che volevamo combattere ha rallentato l’iniziativa: la campagna non è stata ritenuta idonea ad andare in affissione. E allora l’abbiamo trasformata in un progetto social, la cui diffusione sarà affidata alle persone: con ottimismo, speriamo di innescare un meccanismo di viralità spontaneo. Fino al giorno in cui iniziative come questa non saranno più necessarie”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
controlmammesessualità





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO


motori
Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.