A- A+
MediaTech
Social, Scanzi perde il -41% di video-views: Mentana cade giù dal podio
Andrea Scanzi

Social, Andrea Scanzi rimane al primo posto anche con il 41% di videoviews in meno: crolla Enrico Mentana

Andrea Scanzi non si sposta dalla prima posizione, ma non vale lo stesso per le video views. Ad aprile, la classifica dei giornalisti più social stilata da Sensemakers. Andrea Scanzi si conferma best in class, nonostante registri un significativo calo nel dato delle video views nel confronto con il mese precedente (-41%). Il podio, però, si compone di volti nuovi come quelli di Fabrizio Biasin e Gianluca Di Marzio, entrambi legati al mondo del calcio. Gli unici, tra l’altro, insieme a Nicola Porro, Toni Capuozzo e Roberto Giusti a vedere una crescita nel mese di aprile in termini di interazioni.

Biasin registra un +26%, aiutato dalla condivisione su Instagram di contenuti di apprezzamento sulle prestazioni e qualità di difensori (Skriniar in particolare) e centrocampisti (Barella, Brozovic e Calhanoglu) interisti, elementi cardine di un’Inter in lotta per lo scudetto.

Da parte sua, Di Marzio vede un incremento del 12% rispetto al mese scorso, inevitabilmente con contenuti relativi al calcio nazionale e internazionale. Anche nella sua personale top3 contenuti pubblicati su Instagram, il primo che mostra la maglietta autografata da Benzema dopo la sfida al cardiopalma di Champions contro il Chelsea, seguito da una notizia di calciomercato in formato pesce d’aprile e dal saluto al procuratore Mino Raiola, scomparso l’ultimo giorno di aprile.

In generale, come riporta Primaonline, si può notare un calo in termini di interazioni per tutti i giornalisti appartenenti al mondo delle notizie di cronaca. Tra questi da evidenziare la performance di Toni Capuozzo (+33% sulle interazioni e +799% sulle visualizzazioni video) grazie anche e soprattutto a un lungo video girato il 2 aprile a Bucha dalla polizia ucraina (due giorni dopo la liberazione di Bucha), in cui non si vedono morti, portando Capuozzo a interrogarsi sulla veridicità delle terribili immagini pubblicate da molti giornalisti e media a partire dal 3 aprile.

 

Leggi anche: 

Elezioni 2023 rinviate causa guerra. Nuove conferme, dietro le quinte dicono..

Centrodestra, Sgarbi: "Salvini accetterà Meloni premier? Inevitabile"

Elezioni Usa, Biden già ko tra inflazione e crisi: così Trump si ricandida

La Russia annuncia: simulato lancio di missili nucleari tra Polonia e Lituania

Cairo ad Affaritaliani: "Non ho alcuna intenzione di vendere La7"

Sarah Viola: "Per i reati nati dal disagio mentale servono gli psichiatri"

Rissa Mughini-Sgarbi da Costanzo. VIDEO

Gruppo Hera: distribuiti ai territori oltre €2,2 miliardi nel 2021

AXA Italia - Rai, al via nuovo format di branded entertainment

Poste Italiane celebra 160 anni: da sempre al fianco del Paese

 

Commenti
    Tags:
    giornalistimentanascanzisport





    in evidenza
    Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

    Politica

    Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

    
    in vetrina
    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

    Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


    motori
    Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

    Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.