A- A+
Medicina
Cancro, terapia uccide cellule tumorali malate. CANCRO E TUMORE SVOLTA

Cancro, terapia uccide cellule tumorali malate. CANCRO E TUMORE SVOLTA


Cancro, molecola killer contro cellule malate. TUMORE, la terapia che rivoluziona la cura del cancro.


Molecola killer uccide le cellule tumorali: terapie più mirate ed efficaci contro il CANCRO


Cura contro il cancro: nuovi passi avanti nella ricerca. Uno studio italo-tedesco, coordinato dall’Università di Padova, pone le basi per una nuova cura antitumorale. I ricercatori hanno infatti sintetizzato delle nuove molecole che bloccano farmacologicamente il funzionamento del canale ionico Kv1.3 mitocondriale e causano l'alterazione della funzioni dei mitocondri: queste molecole sono in grado di causare nelle cellule tumorali che esprimono la proteina Kv1.3 un'eccessiva produzione di radicali liberi dell'ossigeno. Ciò provoca un forte stress ossidativo nelle cellule cancerose, ma risparmia le cellule sane. 

 

Tumori creata molecola killer. Uccide cellule tumorali malate. CANCRO SVOLTA. Lo studio

Lo studio Direct pharmacological targeting of a mitochondrial ion channel selectively kills tumor cells in vivo di Leanza, Romio e colleghi, i cui risultati sono pubblicati sulla prestigiosa rivista "Cancer Cell", è stato condotto da un gruppo di ricercatori italiani e tedeschi, coordinato da Ildiko Szabo del Dipartimento di Biologia dell'Universita' di Padova: la ricerca ha ricevuto il contributo di AIRC, MIUR, Regione Veneto, European Molecular Biology Organization e del Marie-Curie European trainig network. 

Il gruppo padovano comprende i gruppi della Prof.ssa Szabo, della Prof.ssa Paradisi (Dipartimento di Scienze Chimiche), del Prof. Semenzato (Dipartimento di Medicina) e del Dr. Zoratti (CNR Istituto di Neuroscienze). 

 

Tumori: arriva la molecola 'killer' che uccide solo le cellule malate. L'analisi

"I composti progettati e sintetizzati dal nostro gruppo di ricerca - spiega Szabo - portano alla morte delle cellule tumorali in esperimenti di laboratorio in cellule isolate, anche quando queste sono resistenti ai chemioterapici. Le cellule sane invece sono risparmiate, sia perché' il canale ionico è presente in quantità più basse, sia per via della limitata produzione di radicali liberi dell'ossigeno. I nuovi composti sintetizzati eliminano quasi del tutto le cellule B leucemiche che sono state utilizzate in laboratorio e sono state ottenute da pazienti affetti da leucemia linfatica cronica, una delle malattie ematologiche più diffuse nel mondo occidentale. Nel sangue ottenuto dallo stesso paziente solo i linfociti B patologici vengono eliminati, mentre i linfociti T sani, importanti per la difesa immunitaria, rimangono inalterati, dimostrando l'azione selettiva dei composti verso le cellule tumorali". 


Tumori creata molecola killer. Uccide cellule tumorali malate. CANCRO SVOLTA. Conclusioni


Questi risultati aprono quindi la strada per una nuova terapia anti-tumorale. Il vantaggio dei nuovi composti, rispetto ai chemioterapici, è che agiscono attivamente uccidendo le cellule cancerose, tramite l'induzione di un malfunzionamento dei mitocondri, indipendentemente dalle molecole di segnalazione e dalle attività degli oncosoppressori, spesso alterate nelle cellule tumorali. A patto, naturalmente, che esse esprimano il canale Kv1.3 nei mitocondri. 

Tags:
tumorecancrotumore curacancro cura

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.