Roma, 11 feb. (Adnkronos) - La Direzione Pd ha dato un via libera unanime alla fiducia al governo Draghi, chiesta dal segretario Nicola Zingaretti nel suo intervento. Una relazione che si muove tra il 'fuori' e il 'dentro'. Il sostegno al tentativo Draghi con la vecchia maggioranza -dopo l'ok del voto M5S su Rousseau- unita. Un esito su cui i dem esprimono, ovviamente, soddisfazione. Ed insieme lo sguardo alle dinamiche interne. Zingaretti chiede al partito "un'unità sostanziale, senza allusioni sulla linea adottata", dice il segretario chiamando chi non dovesse essere d'accordo ad uscire allo scoperto: "Sarebbe utile e giusto esplicitare il dissenso, per trasparenza". Anche perchè "il dibattito pubblico appare confuso e chi vuole destabilizzare il sistema politico sta mirando proprio al Pd e alla sua funzione".Una prima occasione di confronto potrebbe essere quella dell'assemblea nazionale. Organismo, frutto dell'esito del congresso, dove la maggioranza zingarettiana è schiacciante. Il segretario ha annunciato in Direzione un appuntamento entro febbraio. Una volta chiusa la fase della formazione del governo. Quando sarà definito il quadro e avranno risposta gli interrogativi che in questi giorni hanno percorso il gruppi parlamentari dem: chi e quanti saranno i rappresentanti Pd nel governo Draghi? Un interrogativo a cui fino a stasera non sarebbe arrivata una risposta definita. E nei corridoi della Camera c'è chi lega quella 'rappresentanza' anche al futuro delle dinamiche nel Pd. Insomma, chi dovesse restare 'insoddisfatto' potrebbe agitare la discussione interna. Sul tema del congresso - oggi allontanato anche da Stefano Bonaccini, indicato come candidato in pectore, 'ora si fa il governo, non è l'ora della conta nel Pd', ha detto- Zingaretti ha ribadito la linea. Parlarne ora è da 'marziani' ma, appunto, se ci sono dissensi invita ad esplicitarli e ripete che presto partirà un'iniziativa di confronto sul futuro del Pd. Non è un congresso per eleggere il nuovo segretario - che scade tra due anni - sembra l'intenzione, quanto piuttosto una discussione tematica che in parte era stata avviata prima del Covid. "Avviare una iniziativa per rendere più netta e chiara la nostra presenza in questa fase, coinvolgendo il Paese per definire meglio la nostra funzione quella di un grande partito riformista e popolare".

in evidenza
Un bel cappio per il collo Ecco i primi aiuti dello stato

Covid vissuto con ironia

Un bel cappio per il collo
Ecco i primi aiuti dello stato

in vetrina
Dayane Mello e Mario Balotelli, ritorno di fiamma: "Pare abbiano..."

Dayane Mello e Mario Balotelli, ritorno di fiamma: "Pare abbiano..."

motori
Skoda Kodiaq, arriva il restyling

Skoda Kodiaq, arriva il restyling

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
AstraZeneca, stop definitivo in Danimarca
Si infiamma lo scontro sul Copasir. Arrivano le dimissioni di Vito (FI)
Separazione e conto corrente cointestato: come gestire i risparmi rimanenti
Di Rebecca Sinatra *


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.