A- A+
Home
Nuove scoperte: al microbiota piace (un sacco) la dieta mediterranea

Nuovi studi scientifici dimostrano che la dieta mediterranea è un alleato fondamentale per mantenere in salute il microbiota, elemento importantissimo per il benessere dell'uomo e uno dei fattori per la prevenzione di numerose malattie, tra cui la sindrome dell'intestino irritabile. Alle più recenti scoperte sul ruolo del microbiota, alle raccomandazioni alimentari e all'interazione tra intestino e cervello è dedicato il 15 giugno 2021 il webinar gratuito "Il microbiota e la connessione intestino cervello: una nuova frontiera della neurogastroenterologia", organizzato da Bromatech con il patrocinio della European Society of Neurogastroenterology and Motility. All'evento parteciperanno ricercatori delle più importanti istituzioni internazionali come l'Università della Sorbona di Parigi, l'Istituto nazionale della ricerca agronomica francese, il Consiglio nazionale di ricerca spagnolo

Molte verdure, legumi e frutta e pochi zuccheri raffinati e carne rossa: sono queste le regole principali della dieta mediterranea che numerosi studi scientifici indicano oggi come un indispensabile aiuto per mantenere in salute il microbiota, cioè la popolazione di batteri che vive in maniera simbiotica con l'uomo nel suo intestino, e per assicurarsi che vi sia equilibrio tra microrganismi che interagiscono in modo positivo con lo stato di salute dell'uomo e quelli che, invece, sono "dannosi". Un microbiota in equilibrio svolge, infatti, un'importante azione probiotica, antinfiammatoria e di modulazione dell’asse intestino-cervello mentre la sua alterazione, chiamata disbiosi, può avere un ruolo nell'insorgere di diverse patologie, come ad esempio malattie renali, alcuni tipi di tumore e in particolare la sindrome dell'intestino irritabile, disturbo di cui soffrono sei milioni di italiani.

Alle più recenti scoperte sul ruolo del microbiota, alle raccomandazioni alimentari per mantenerlo in salute e all'interazione tra intestino e cervello è dedicato il corso di aggiornamento medico-scientifico in modalità webinar Il microbiota e la connessione intestino cervello: una nuova frontiera della neurogastroenterologia, in programma il 15 giugno 2021, gratuito e riservato al personale medico e sanitario. L'evento è organizzato da Bromatech s.r.l., azienda leader nella ricerca e nello sviluppo di prodotti per la salute a base di microrganismi, con il patrocinio della European Society of Neurogastroenterology and Motility.

All'evento parteciperanno ricercatori delle più importanti istituzioni internazionali come l'Università della Sorbona di Parigi, l'Istituto nazionale della ricerca agronomica francese, il Consiglio nazionale di ricerca spagnolo.

Il personale medico e sanitario può iscriversi al webinar sulla pagina web di Bromatech.

 

Cosa è la disbiosi

La disbiosi provoca una severa infiammazione dell'intestino per il proliferare di batteri pro-infiammatori. I ricercatori hanno dimostrato che con l'alimentazione e anche l'assunzione di probiotici è possibile riequilibrare la composizione del microbiota, che è fortemente influenzata dal consumo di probiotici (microrganismi vivi) che raggiungono il colon e crescono divenendo metabolicamente attivi, ma anche attraverso l'uso di prebiotici (composti, spesso fibre, che inducono la crescita di specie batteriche benefiche). È noto da tempo che la specie microbica favorisce la crescita e lo sviluppo delle cellule epiteliali intestinali che sono coinvolte nel metabolismo di importanti nutrienti, come carboidrati, proteine e grassi.

Il corso sarà tenuto da eminenti docenti universitari specializzati in neurogastroenterologia, disturbi funzionali gastrointestinali e microbiota.

Commenti
    Tags:
    microbiotadietamediterraneoscoperta
    Loading...
    in evidenza
    Locatelli show: Italia agli ottavi Rimpianto Milan e assalto Juve

    Euro2020, Svizzera travolta

    Locatelli show: Italia agli ottavi
    Rimpianto Milan e assalto Juve

    i più visti
    in vetrina
    Caldo africano e nubifragi: ecco le zone più colpite. Meteo estremo

    Caldo africano e nubifragi: ecco le zone più colpite. Meteo estremo


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

    Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’


    Coffee Break

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.