A- A+
Politica
Affari fa lo scoop, Repubblica e La Stampa non citano: lo stile non è di casa

Affaritaliani.it fa lo scoop sul Pnrr, ma solo il Corriere (versione cartacea) cita correttamente la fonte. Un brutto vizio o un gioco sporco? 

Citare o non citare. Fare finta di niente oppure riconoscere agli altri i meriti. Un dilemma shakesperiano di fronte a cui alcuni giornali decidono di comportarsi nella maniera corretta; e altri di fischiettare fingendo di non sapere. Il fatto è grave e reiterato: Affari Italiani non solo è il primo quotidiano online (siamo classe 1996) ma vanta innumerevoli tentativi di imitazione. Succede, ad esempio, che ieri il bravissimo Alberto Maggi intercetta Riccardo Molinari. Lo fa parlare, lo stimola. E tira fuori la bomba: “Siamo pronti a rinunciare a parte dei fondi del Pnrr”.

Il rumore è assordante, lo scoppio violentissimo, il governo arranca, la premier risponde piccata. Un vero scoop. Succede però che alcuni giornali ci citino, altri no. Il Corriere della Sera, gestito da un galantuomo come Luciano Fontana ed edito da un imprenditore arrembante ma corretto come Urbano Cairo riporta fedelmente la fonte Affaritaliani.it. Il Fatto Quotidiano nella sua versione online ci cita, così come Repubblica sempre online.

 

articolo

Articolo del Corriere della Sera che cita Affaritaliani.it

 

WhatsApp Image 2023 04 04 at 10.32.40 (1) copia
Articolo del Corriere della Sera che cita Affaritaliani.it

 

Ma quando poi si arriva all’edicola, ecco che magicamente il nome di Affari scompare. Il giornale diretto da Maurizio Molinari magicamente, con un tratto di penna, dimentica chi abbia fatto dire al capogruppo della Lega certe cose. E La Stampa, che con Repubblica condivide l’editore, usa lo stesso vergognoso sigillo: copio e non cito. Virgoletto ma dimentico di dire da dove provengono quelle parole. D’altronde, si sa che lo stile non si compra al mercato e anche se ti chiami Elkann non necessariamente sai come ci si comporta. Lo sanno bene i governi italiani che, dopo aver sovvenzionato la Fiat boccheggiante con gli incentivi, l’hanno vista traslocare armi e bagagli all’estero e tanti saluti.

LEGGI ANCHE: Giornaloni malandrini: rubano (di nuovo) ad Affaritaliani scoop ed esclusive

 

Senza titolo 4
Articolo di Repubblica che non cita Affaritaliani.it

WhatsApp Image 2023 04 04 at 10.36.25 (1) copia
Articolo de La Stampa che non cita Affaritaliani.it

 

Ma questa è un’altra storia. Affari Italiani ogni mattina pubblica alcuni pezzi ripresi dai giornali. Lo facciamo con piacere, citando a più riprese perché è giusto così. L’editoria è in crisi e non esiste altra forma per supportarla che quella che gli americani chiamano “coopetition”: cooperare pur in una forma di competizione, mantenendo le proprie diversità.

LEGGI ANCHE: Perché il Gruppo Gedi non cita Affaritaliani.it nei suoi articoli?

Niente da fare, nel gruppo Gedi sono recidivi. Con quella faccia un po’ così, avrebbe detto Paolo Conte, credono di poter fare come preferiscono perché sono impuniti e impunibili. Sarà, ma a noi corre l’obbligo, ogni tanto, di alzare il ditino e dire “ehi, ma questa notizia l’abbiamo data per prima”. E citateci, per la miseria. Che è un esercizio di correttezza e di capacità di fare questo lavoro bellissimo e complesso. Noi andiamo avanti come abbiamo sempre fatto: corretti e affidabili. Virgilio diceva a Dante “non ti curar di loro”. Però a volte i cosiddetti girano talmente vorticosamente che non si può tacere. Speriamo che sia l’ultima volta. Anche se non ne siamo granché convinti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
affarigiornalimolinari





in evidenza
Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

MediaTech

Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14


in vetrina
A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


motori
Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.