A- A+
Politica
Alluvione Emilia Romagna, Bonaccini chiede i miliardi per salvarsi la poltrona

Emilia Romagna, mentre gli alluvionati aspettano ecco la cortina fumogena per nascondere le responsabilità. Il governo dovrebbe pagare ma senza conoscere l’elenco degli interventi. E fra un anno si vota per la Regione

Gli 8,8 miliardi di euro chiesti al governo e il ruolo di commissario straordinario all’alluvione sono la partita della vita per Stefano Bonaccini. Lo sa il governatore dell’Emilia Romagna, uscito con le ossa rotte dalla scalata nazionale al Pd e ancora peggio dalla devastazione della Romagna di circa un mese fa. Lo sa tutto il Pd emiliano romagnolo, lo sa il neo segretario nazionale del Pd Elly Schlein e soprattutto l’unico vero leader della sinistra italiana, Sergio Mattarella.

Le opere di contenimento mai costruite, i soliti fiumi esondati ma questa volta in modo imponente, l’assenza di rinforzo degli argini, le vasche di laminazione non costruite, i torrenti mai puliti e il territorio abbandonato, non sono un bel biglietto da visita nella gestione del territorio per il Pd.

Non è servito l’Imperial College, forse l’Università che in scienze ed ingegneria è la più accredita al mondo, a spiegare che il disastro non è colpa del cambiamento climatico, ma della cattiva gestione del territorio per natura alluvionale. Sono bastati i media amici al grido: seppellisci, manipola e mandala in vacca. Una cortina fumogena a canali unificati che non va mai nel merito delle mancate opere e della sciatteria del gruppo dirigente al governo della Regione ma si appella ai comunicati stampa a valanga dei vari luogotenenti al seguito del partitone.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
8 miliardialluvionatialluvionebonaccinicommissariodannidestra. mattarellaemiliaimperiale collegemelonioperepdresponsabilitàromagnaschleinsinistra





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.