A- A+
Politica
Centrodestra, vertice Meloni-Salvini-Berlusconi. Ipotesi Crosetto premier
Guido Crosetto

Centrodestra, i nodi da sciogliere, i punti di contatto e quelli di divisione


La notizia c'è. E, per usare le parole di un deputato di Fratelli d'Italia, "è già un grande passo in avanti". Entro domenica ci sarà l'incontro tanto atteso (e tanto rimandato) tra Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. Non si sa ancora se in presenza o videocall, ma certamente ci sarà anche l'ex Cavaliere, magari in videocollegamento con Antonio Tajani in presenza insieme a Salvini e Meloni.

Il day after della Conferenza programmatica di Fratelli d'Italia a Milano ha lasciato qualche strascico di polemica per la mancata presenza del leader della Lega, che ha incolpato il "no di un dirigente di FdI (Ignazio La Russa)", che però, spiegano dall'entourage di Meloni, si era espresso prima dell'annuncio di Salvini, accolto favorevolmente venerdì scorso da Meloni, di passare per un saluto. Beghe e polemiche a parte, il Centrodestra cerca, faticosamente, di ripartire. Dopo più di un anno di divisione tra governo Draghi e opposizione e soprattutto dopo la lite sulla rielezione di Sergio Mattarella al Quirinale.

In tutti i partiti della coalizione c'è la volontà di non fare regali alla sinistra e di puntare sui punti che uniscono tralasciando quelli che dividono. Almeno questo, sulla carta, sarà lo spirito del faccia a faccia. Primi nodi da sciogliere le candidature per le Amministrative, con i casi Palermo (e Sicilia in autunno) e Verona su tutti. Ma è evidente che l'obiettivo sono le elezioni politiche. Tanto nella Lega quando in Fratelli d'Italia assicurano di essere contrari alla riforma del sistema elettorale in senso proporzionale, rilanciata anche oggi dal Movimento 5 Stelle, che, visti i sondaggi, garantirebbe a Fratelli d'Italia più seggi in Parlamento dell'attuale Rosatellum.

"Ma vogliamo vincere per governare, non avere più poltrone alla Camera e al Senato", spiegano da FdI. Resta da vedere se Berlusconi manterrà l'impegno preso prima della partita al Quirinale di non fare asse con Pd e M5S sul proporzionale. I punti di condivisione sono certamente il no all'aumento delle tasse, sulla casa prima di tutto, la pace fiscale, il ritorno verso l'energia nucleare (di nuova generazione) e la lotta all'immigrazione clandestina. Oltre al superamento delle restrizioni che ancora permangono sul fronte della lotta al Covid.

E' evidente che la tensione non si supera con un faccia a faccia, reale o virtuale, anche perché ogni qual volta Fratelli d'Italia attacca Lamorgese o Speranza, su immigrazione e Covid, dalla Lega viene vista come una mossa per mettere in difficoltà Salvini che, come ha spiegato anche oggi, ha anteposto il bene del Paese al bene del partito. Il punto chiave per Meloni è la chiarezza, come ha detto anche ieri a Milano.

Commenti
    Tags:
    centrodestra vertice berlusconi meloni salvinicrosetto premier





    in evidenza
    "Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"

    Finley, l'intervista ad Affari

    "Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"

    
    in vetrina
    Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna

    Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna


    motori
    Lamborghini inaugura l’esposizione d’arte "Dreamaway"

    Lamborghini inaugura l’esposizione d’arte "Dreamaway"

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.