A- A+
Politica
Conte e i 49 mln, quando a La Piazza difese la Lega: Dagospia rilancia video

CONTE, LEGA, 49 MILIONI: SPUNTA IL VIDEO DELL'EX PREMIER A "LA PIAZZA" CON IL DIRETTORE PERRINO

Giuseppe Conte continua il suo tour in giro per l’Italia a sostegno dei candidati pentastellati nelle imminenti elezioni amministrative. Durante il comizio a Villa Lazzaroni a Roma un contestatore ha cercato di interrompere l'ex presidente del Consiglio.

Il leader del Movimento 5 Stelle ha cercato di contenere “l’avversario” con un: “Non si scaldi, la faranno parlare, io parlo con tutti”. Ma vista l'insistenza, Conte lo ha liquidato con un ironico: “Se vuole laggiù c'è il banchetto della Lega, gli chieda dei 49 milioni”.

E si sa. La rete non perdona e si è subito attivata per evidenziare la contraddizione dell’ex premier. Nella sua prima partecipazione all’evento estivo “La Piazza” nel 2018, organizzato dal direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino, Conte disse che se non fosse stato premier si sarebbe offerto per difendere il Carroccio nella questione legata ai 49 milioni che la Lega deve restituire allo Stato.

Il sito Dagospia e Il Giornale hanno subito rilanciato i video che giravano sui social e pubblicati anche dall’ex ministra all’Agricoltura (del governo Conte 2) Teresa Bellanova. "Oggi Conte ha detto contro la Lega: una vergogna i 49 milioni! Ma tre anni fa offriva patrocinio a Salvini per difenderlo. È sempre Conte contro Conte, un duello con se stesso...", ha ironizzato Matteo Renzi.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    contela piazzalega
    i più visti

    casa, immobiliare

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.