A- A+
Politica
Di Maio nel Golfo Persico fa discutere, chi al suo posto? Intervenga Meloni

Inviato Golfo Persico, Cingolani smentisce i rumors: "Io al posto di Di Maio? Una fake news" 

La vicenda della nomina da parte della Ue di Luigi Di Maio a Rappresentante speciale nel Golfo Persico si complica. Dopo la levata di scudi nazionale sono seguiti infatti anche i dubbi di Bruxelles relativi al CV dell’ex capo politico dei Cinque Stelle. Le Figarò, un po’ sadicamente, qualche giorno fa ha fatto notare in un editoriale che l’inglese di Di Maio è da principianti e che per quel ruolo ci vuole un inglese avanzato e fluente che lui non possiede. Della serie: se lo nominate fate l’ennesima figuraccia all’ “italiana”.

A questo punto a Tajani, suo successore al ministero degli Esteri, non è rimasto che scendere in trincea e chiarire che Di Maio è la proposta del governo precedente, cioè quello di Draghi, e non dell’attuale. Fatto peraltro noto. Il coordinatore di Forza Italia ha chiarito che non sussiste “nulla di personale”, ma i fatti restano.

C’è da sperare che Giorgia Meloni, a cui spetta la decisione finale, almeno per quello che riguarda l’Italia, non ceda a suggestioni da Realpolitik e pensi che si tratterebbe pur sempre di un uomo italiano messo in un luogo strategico per l’Energia e che il suo posto andrebbe a qualcun altro. Ma non è detto che questo “altro” debba essere per forza straniero e il governo potrebbe presentare un’altra candidatura italiana autorevole, ad esempio quella dell’ex ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani (anche se si dice non interessato a ricoprire la carica di inviato nel Golfo Persico) e riaprire la shortlist, già presentata. Siamo certi che l’UE, che di norme e codicilli è esperta, troverebbe sicuramente il modo di rimediare alla frittata.

Anche perché pure Dubai ha protestato dichiarando: “Ha creato tensioni diplomatiche, scelta ridicola”. Cingolani possiede un inglese perfetto, una laurea in Fisica, un profondo background proprio sulle tematiche energetiche e, soprattutto, è una persona che godrebbe del rispetto della comunità internazionale. Oltretutto, come noto, i rapporti tra lui e la Meloni sono stati costanti proprio nel passaggio di consegne e si sa che il Primo ministro ha un’alta considerazione di lui.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cingolanidi maiomeloni





in evidenza
Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

Ultimi scatti prima dello schianto

Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire


motori
Škoda nuova Octavia: nuovo design, tecnologia AI e motori efficienti

Škoda nuova Octavia: nuovo design, tecnologia AI e motori efficienti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.