A- A+
Politica
Governo, un nome famoso fuori. Presidenti Camere e ministri, nomi (sorprese)
Riccardo Molinari e Ignazio La Russa

Governo, nuovo schema. Ultimissime notizie


Giorgia Meloni - dicono nei Palazzi del potere romano - si è infuriata con i suoi fedelissimi per le continue fughe di notizie sulla formazione del governo e ha strigliato i colonnelli di Fratelli d'Italia. Che infatti non hanno la bocca chiusa, ma cucita. Eppure in questa domenica piovosa e tipicamente autunnale, e all'indomani del vertice di Arcore tra la premier in pectore, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, arrivano da fonti qualificate del Centrodestra nuove e importanti novità sulla squadra di governo e non solo.

Le prime caselle sono quelle dei presidenti delle Camere. Meloni, visti i numeri abbastanza risicati, vuole per lo scranno più alto del Senato un suo fedelissimo e il nome è quello del co-fondatore di FdI ed ex ministro della Difesa Ignazio La Russa. Salterebbe così il leghista Roberto Calderoli a Palazzo Madama. Alla Lega, invece, andrebbe la presidenza della Camera ma, attenzione, probabilmente non con Giancarlo Giorgetti (fuori quasi certamente anche dall'esecutivo) ma con un fedelissimo di Salvini, il capogruppo uscente a Montecitorio Riccardo Molinari, giovane avvocato di Alessandria molto stimato anche dalle opposizioni.

Per quanto riguarda i ministri, resta un punto di domanda la casella dell'Economia, dove conterà molto l'opinione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Agli Esteri quasi certo Antonio Tajani, numero due di Forza Italia che dovrebbe essere anche vicepremier. Sembra al momento molto difficile che Salvini possa andare (tornare) al ministero dell'Interno, dove in pole position c'è comunque un tecnico gradito al segretario leghista, il prefetto di Roma Matteo Piantedosi. Per Salvini l'ipotesi più probabile è quella di vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, dicastero importante dove passano molti soldi del Pnrr. Alla Lega anche le Politiche agricole con Gian Marco Centinaio e la Funzione Pubblica con Giulia Bongiorno o gli Affari regionali (autonomia) con Mara Bizzotto.

Per Fratelli d'Italia Giovanbattista Fazzolari, responsabile del programma, dovrebbe diventare sottosegretario alla presidenza del Consiglio. A FdI anche la Difesa (ma non con Guido Crosetto) e i Rapporti con il Parlamento, forse con Adolfo Urso (in corsa anche per lo Sviluppo economico). Forza Italia dovrebbe ottenere l'Istruzione con la capogruppo uscente al Senato Anna Maria Bernini e la Salute con Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi). Licia Ronzulli, invece, potrebbe essere dirottata sulle Pari Opportunità.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
governo melonigoverno meloni ministri nomiministri governopresidenti camere





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete


motori
Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.