A- A+
Politica
Governo, ora le critiche superano le lodi: anche Mario Draghi ha dei limiti

Come ha detto brillantemente qualcuno, “decidere significa ridurre il numero dei possibili errori ad uno”. E poiché la funzione del governo è quella di decidere, esso non può che commettere “una serie di errori”. Perfino quando riesce a far contenti alcuni, è subissato dalle critiche degli altri. Nella dittatura si ha il diritto e forse il dovere di esecrare il governo, ma in democrazia bisognerebbe cominciare ad averne pietà. Perché il suo compito va al di là delle possibilità umane. E un esempio paradigmatico di ciò che qui si scrive è la figura di Mario Draghi.

Quest’uomo è stato universalmente apprezzato per competenza e carattere. Perfino in ambito internazionale. Ho sentito un brillante commentatore politico francese dirne tanto “male” da averne detto il massimo bene. Infatti metteva l’Europa in guardia contro di lui, come se Draghi fosse abbastanza furbo per metterla nel sacco.

Sulla caratura di Draghi non ci piove. Non è un Giuseppe Conte qualunque. E tuttavia, a poche settimane dalla sua nomina a Presidente del Consiglio, le critiche cominciano a superare le lodi. C’è chi si aspettava una maggiore discontinuità, chi un maggiore coraggio, chi una sorta di rinascita improvvisa del Paese, sotto una tale guida. Oggi un giornale come “Libero” (articolo di Paolo Bechi) spara ad alzo zero sul Mario nazionale: “nessuno si aspettava che Draghi fosse così poco ‘decisionista’ “; “che non avesse il coraggio di presentarsi in totale discontinuità con la gestione fallimentare dell’emergenza sanitaria”. A un anno dagli errori di Conte, Draghi rifà il lockdown, e addirittura – orrore! - “riprende le autocertificazioni”. Insomma fa “le stesse cose di Conte attribuendole a Speranza”. Il giornalista non fa neppure l’ipotesi che quella linea di governo possa essere giusta, o almeno inevitabile. Forse qui c’è un eccesso di vis polemica.

Commenti
    Tags:
    governomario draghigiuseppe conte
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    Covid vissuto con ironia

    Il vaccino preferito dagli italiani?
    Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    i più visti
    in vetrina
    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.