A- A+
Politica
Lista "putiniani", il governo sapeva. Elenco scritto al Dis e dato al Copasir

Lista "putiniani", il Copasir allo scoperto: mezze smentite e imbarazzi

La questione del dossieraggio sui "filo-putiniani" si allarga a macchia d'olio dopo l'ammissione del presidente del Copasir D'Urso: "Vero, un'informativa è arrivata sul nostro tavolo". Si tratta - si legge sul Fatto Quotidiano - di un rapporto del Dis, il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza presieduto da Elisabetta Belloni, con notizie raccolte da fonti aperte e redatto nell’ambito di un tavolo aperto che si riunisce da tempo per discutere di eventuali rischi di quella che ritengono essere disinformazione. È questo il documento sui cosiddetti “putiniani d’Italia”. Il documento è stato prodotto nel corso di un tavolo aperto al Dis, ossia l’organo di cui si avvale la Presidenza del Consiglio e che coordina l’attività di informazione per la sicurezza.

Erano presenti - prosegue il Fatto - rappresentanti del ministero dell’Interno, degli Esteri come pure dell’Agcom, l’autorità garante delle comunicazioni. Una riunione c’è stata anche la scorsa settimana (probabilmente venerdì), al termine della quale il Dis ha creato il rapporto che contiene notizie raccolte su fonti aperte: i canali Telegram, i profili Facebook, le ospitate televisive. Non è un documento che rappresenta un caso isolato: ne vengono prodotti in continuazione anche su altri temi. Ieri Gabrielli, l’autorità delegata per la sicurezza della Repubblica, relativamente alla riunione con il Dis ha spiegato che si tratta di un tavolo “di confronto istituito sin dal 2019". Quel documento, lunedì è arrivato al Copasir.

Leggi anche: 

Referendum, Giorgetti: “Un'occasione per cambiare la giustizia"

"Giusto l'obbligo di mascherina per votare: il virus sta cambiando"

Medvedev (braccio destro di Putin): “Odio occidentali". Colera a Mariupol

Russia, Sgarbi: "Medvedev dice una cosa logica". Intervista

Governo, Borghi (Pd): "Armi a Kiev? Dobbiamo mantenere saldi i nostri impegni"

Draghi manderà ancora armi all'Ucraina...ma senza dirlo esplicitamente

Regionali, Majorino lancia le primarie: "Tre appuntamenti a ottobre"

Carolina Stramare e l'interista Radu: c'è una nuova coppia del calcio - FOTO

La principessa Anna d'Inghilterra dà da mangiare ai pinguini

Plenitude, inaugurata Feeling the Energy al Fuorisalone 2022

Adaptation Veneto, AcegasApsAmga è protagonista del webdoc

Enel X e Legambiente, insieme contro la povertà energetica

Iscriviti alla newsletter
Tags:
governo





in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


in vetrina
Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO

Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO


motori
Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.