A- A+
Politica
M5s, Nicola Morra: "Strappo ormai irreparabile"
Nicola Morra Lapresse

Il presidente della commissione Antimafia Nicola Morra, che è stato tra gli esponenti di punta del Movimento cinque stelle - prima di essere espulso per aver deciso di negare la fiducia al governo Draghi -, è oggi tra i parlamentari più attivi a dar vita a un nuovo soggetto politico. Intervistato da Affaritaliani.it, il senatore non ha voluto anticipare dettagli. Ma ha spiegato quale dovrebbe essere la mission del progetto: “Stiamo cercando di capire se si possa innanzitutto restituire agli italiani un punto di riferimento per chi voglia combattere battaglie di solidarietà, battaglie perché il rispetto per l’ambiente sia non sia lettera morta, battaglie perché la legalità trionfi”.  La bussola, poi, saranno “i valori”. Solo dopo saranno calibrate le regole perché diverse di quelle adottate dal M5s, ha detto al nostro giornale, “si sono dimostrate inadeguate”. Tempi e modalità, invece, verranno solo successivamente. E la leadership? “Non può che essere collegiale e collettiva”, è stata la sua risposta assertiva. Così come, in maniera altrettanto decisa, Morra si è detto certo che dallo strappo che si è consumato con il Movimento non si torna indietro.

Presidente Morra, partiamo proprio da qui: il M5s per lei è ormai acqua passata o, in caso il suo ricorso avesse successo, prenderebbe in considerazione l’ipotesi di rientrare?
Ho imparato che in politica spesso usare la parola mai è sconveniente e inopportuno, però in relazione a quanto si è vissuto penso si sia consumato uno strappo ormai irreparabile.

A proposito, a che punto è il lavoro sul nuovo soggetto e che tempi prevede sul suo debutto ufficiale?
Sul nuovo soggetto non voglio anticipare nulla. Anche perché non è sufficiente una manifestazione di volontà. Poi servono atti conseguenti. Ci stiamo ragionando con alcuni - e non solo colleghi - e stiamo cercando di capire se si possa innanzitutto restituire agli italiani un punto di riferimento per chi voglia combattere battaglie di solidarietà, battaglie perché il rispetto per l’ambiente sia non lettera morta ma carne viva, battaglie perché la legalità trionfi. Se dovesse essere così, poi, verificheremo in che modo e in che tempi organizzare il tutto.

Commenti
    Tags:
    m5smorracontedi maiogoverno draghidi battistagiustiziagogna





    in evidenza
    Tensioni Pascale-Turci dopo il divorzio. Rissa per la mega-villa lasciata da Berlusconi

    non poteva finire peggio

    Tensioni Pascale-Turci dopo il divorzio. Rissa per la mega-villa lasciata da Berlusconi

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

    La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.