A- A+
Politica
La manovra? C'è dietro un giallo. Lite sulle coperture. Ballano 10 mld

Siamo a quota 25 miliardi, e gli altri 10? Da dove arrivano?


Il giallo della manovra 2023. Potrebbe essere il titolo di un successo, un vero best seller, di Agatha Christie, se la famosissima scrittrice britannica fosse ancora viva. La Legge di Bilancio, la prima del governo Meloni, è stata licenziata dal Consiglio dei ministri lunedì sera e dopo 40 ore il testo della Finanziaria non c'è. Nessuno ce l'ha. Non ce l'hanno molti ministri, non ce l'hanno sottosegretari, non ce l'hanno presidenti di Commissione e tanto meno esponenti dell'opposizione e Governatori e assessori regionali.

La manovra finora è liquida, come la società di Zygmunt Bauman. Un vero e proprio mistero, insomma, che, secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, sta nelle coperture (che non sono state mostrate dettagliatamente in conferenza stampa a Palazzo Chigi ieri mattina). Ciò che sappiamo fino ad ora è che la Legge di Bilancio è di 35 miliardi di euro e che 21, quelli destinati agli aiuti contro il caro-bollette e il caro-energia, arrivano dall'ultimo scostamento di bilancio. E va bene. Circa tre miliardi provengono dagli extra-profitti delle società energetiche mentre un miliardo dovrebbe (condizionale d'obbligo) arrivare dai risparmi generati dalla revisione del reddito di cittadinanza per il 2023.

Siamo così a quota 25 miliardi, e gli altri 10? Da dove arrivano? Certo, c'è l'aumento delle tasse sui giochi, ma al massimo potrebbe valere 300-400 milioni, così come l'ipotizzato (e contestato) taglio dell'indicizzazione delle pensioni per il prossimo anno sopra una certa cifra lorda. Dietro le quinte, spiegano fonti delle opposizioni, si starebbe giocando una partita difficilissima sulle coperture finanziarie. Una partita che potrebbe riservare sorprese anche "pesanti", come ad esempio il non rifinanziamento del taglio delle accise sui carburanti. E molto altro. D'altronde 35 meno 25 fa 10 (miliardi). Tanti, tanti soldi. La maggioranza smentisce ogni tipo di problema e assicura che "è tutto ok". Allora perché il testo non c'è? Mistero (svelato). Agatha Christie riposi in pace.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
legge di bilancio coperturemanovra giallotesto manovra





in evidenza
Oscar 2024, è allarme pubblicità? La Disney va a caccia di inserzionisti

Spot ancora invenduti a due settimane dall'evento. I prezzi

Oscar 2024, è allarme pubblicità? La Disney va a caccia di inserzionisti


in vetrina
Federica Masolin non lascia del tutto, Vicky Piria new entry: la rivoluzione di Sky F1

Federica Masolin non lascia del tutto, Vicky Piria new entry: la rivoluzione di Sky F1


motori
GIMS 2024: De Meo Renault chiede un "Airbus" dell'auto elettrica

GIMS 2024: De Meo Renault chiede un "Airbus" dell'auto elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.