A- A+
Politica
Guerra, Rizzo: "Togliere le sanzioni alla Russia"
Marco Rizzo

Rizzo: "Per quale motivo noi dobbiamo diventare poveri per seguire le direttive Nato?"


Elezioni, dichiarazione di Marco Rizzo (ITALIA SOVRANA e POPOLARE): ma per quale motivo noi dobbiamo diventare poveri per la politica estera?

La nostra Costituzione impedisce di intervenire in una guerra se non ci sono stati atti ostili alla nazione. Ma per quale motivo noi dobbiamo diventare poveri per seguire le direttive Nato? In nome di cosa i nostri operai faticheranno a mangiare causa recessione e bollette triplicate? In cambio cosa avremo? Dobbiamo togliere le sanzioni alla Russia, avere il gas al prezzo di prima e lavorare con la diplomazia per la pace.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    marco rizzo sanzioni russia





    in evidenza
    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    Nostalgia Masolin

    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    
    in vetrina
    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti

    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti


    motori
    Škoda Enyaq 2024: potenza, ricarica rapida, autonomia estesa, eco-friendly

    Škoda Enyaq 2024: potenza, ricarica rapida, autonomia estesa, eco-friendly

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.