A- A+
Politica
Neanche Schlein vuole Bonaccini commissario alluvione. Il segreto del Pd
Elly Schlein e Stefano Bonaccini

Segreti e trame. Bonaccini commissario all’alluvione dovrebbe fare il terzo mandato in Emilia Romagna e non va bene. Schlein vuol cambiare tutto

Difficile a credersi ma dal Palazzo arrivano voci confermate sia dal Pd che dai vertici della destra: l’ostacolo maggiore alla nomina di Stefano Bonaccini a commissario all’alluvione in Emilia Romagna si chiama Elly Schlein, il neo segretario nazionale. Non per una malcelata malizia della giovane leader italo-svizzera o per inimicizia (che non c’è) ma per un calcolo ordinario e di strategia. In caso di nomina di Bonaccini commissario, concordata tra governo e Regione, previo plauso del presidente Sergio Mattarella, obtorto collo si riproporrebbe la sua candidatura alla guida dell’Emilia Romagna per il terzo mandato.

Ed Elly non ha nessuna intenzione di rinnovare il vecchio apparato del Pd, tanto meno in posizioni amministrative di vertice, dove si muovono attualmente le ultime economie di potere del partito. E poi come potrebbe, accettando Bonaccini al terzo mandato, contrastare la medesima ricandidatura in Campania del capataz e “nemico” politico Vincenzo De Luca? Agli addetti ai lavori il niet di Schlein appare scontato e per un fine più alto. 

LEGGI ANCHE: Alluvione in Emilia Romagna, sul commissario scoglio Mattarella

LEGGI ANCHE: Alluvione Emilia Romagna, Bonaccini chiede i miliardi per salvarsi la poltrona

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alluvionebonaccinicommissariopdschleinsegreto





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api

Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api


motori
La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.