A- A+
Palazzi & potere
Governo, maggioranza in tilt: il "boomerang" Colao
(fonte Lapresse)

Per una strana eterogenesi dei fini il piano della task force redatto dall'ex numero uno di Vodafone sta mandando la maggioranza in frantumi: piace poco o nulla alle forze che compongono la maggioranza di  governo (per giunta tra mille distinguo) e riceve invece i favori  dell'opposizione (a Salvini e Berlusconi è piaciuto molto): insomma, per Conte il piano Colao  (due mesi di lavoro e 121 pagine) si sta rivelando un vero e proprio boomerang peraltro di difficilissima gestione: non si sa ancora che farne ed in che termini utilizzarlo in vista degli Stati Generali. Il punto, fanno notare uomini vicini al dossier, è che quando si è scelto di attivare la task force si era in piena emergenza sanitaria Covid e nessuno poteva immaginare che successivamente si sarebbero attivati gli Stati Generali. Morale della favola: ora il piano Colao non serve più, è a tutti gli effetti un doppione ma ufficialmente non si può dire e bisognerà comunque trovargli una collocazione. L'accusa che arriva direttamente da fonti della maggioranza è che si sono messe in piedi troppe task force senza fare prima un'attenta valutazione politica dei pro e dei contro. I ragionamenti che si fanno tra i dem (a proposito: oltre a Gualtieri nemmeno Zinga sapeva nulla dell'idea contiana di convocare gli Stati Generali) sono durissimi: "Facciamo questo sceneggiata se proprio la dobbiamo fare ma poi il governo cambi immediatamente passo altrimenti dopo l'estate verremo travolti dalle proteste della gente". Parole che certamente non saranno apprezzate dalle parti di Palazzo Chigi.

Nel frattempo Conte non ha ancora deciso se invitare Colao alla kermesse: tropo alto il rischio che gli rubi la scena e troppo alto il rischio che con il suo piano finisca per mettere in luce debolezze e ritardi del governo (che non ne ha mai particolarmente apprezzato il lavoro "annacquando" la commissione sin dall'inizio) o che possa addirittura essere strumentalizzato e cavalcato dall'opposizione. Insomma, per il governo il rischio boomerang è dietro l'angolo. Ma per il Premier i problemi non finiscono qui: circolano con insistenza ipotesi di intese tra Dario Franceschini, Matteo Renzi e Luigi Di Maio per sostituire Conte a Palazzo Chigi con un ministro attualmente in carica (Franceschini o Guerini) mantenendo lo stesso perimetro di maggioranza. I rapporti tra Franceschini, Renzi e Di Maio sono sempre più stretti con il Ministro degli Esteri che sente spessissimo anche il capogruppo di Italia Viva Ettore Rosato.

Persino la lettera firmata dal Premier con il leader spagnolo Sanchez per la riapertura dell'area Schengen è piaciuta molto poco ad alcuni autorevolissimi membri del governo. Fonti diplomatiche la riassumono così: l'idea è nata dalla Spagna che dopo averla proposta a Francia e Germania per la firma (e averne ricevuto un rifiuto) l'ha proposta all'Italia che ha invece accettato di firmarla. "Ma così, legandoci alla Spagna, diamo l'idea di giocare in serie B". Insomma, Francia e Germania l'hanno bocciata mentre Conte l'ha firmata in cambio dell'appoggio spagnolo nella battaglia per il Recovery Fund. Come se la Spagna in Europa contasse qualcosa, concludono le medesime fonti.

Loading...
Commenti
    Tags:
    governocontecolaostati generalipdm5szingarettidario franceschinimatteo renziluigi di maioitaliafranciaspagnagermania
    Loading...
    in evidenza
    Smart working, soft skills Ripensare il lavoro post-Covid

    Il rigoletto

    Smart working, soft skills
    Ripensare il lavoro post-Covid

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive

    Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.