A- A+
Politica
Più sono ignoranti e più parlano: "Ultima Generazione" zittita dal climatologo
Franco Prodi

Così Franco Prodi distrugge dal Del Debbio Ultima Generazione

 

Più sono ignoranti più parlano. Più sono impreparati più pontificano. Ieri sera a “Dritto e rovescio” (Rete 4), la trasmissione condotta da Paolo Del Debbio, era di scena ovviamente la catastrofe che ha colpito l’Emila – Romagna (e non solo). In collegamento il climatologo Franco Prodi, laureato in fisica, fratello di Romano Prodi mentre in studio c’era Giuseppe Cruciani e il solito grissinone barbettato di Ultima Generazione.

Franco Prodi è un luminare nel campo del clima, uno dei pochi che è conosciuto a livello internazionale. L’unico che sa la differenza fondamentale tra clima e meteorologia. Il clima riguarda fenomeni di lunghissimo periodo mentre la meteorologia ha a che fare con i giorni, al massimo qualche settimana.

Ieri sera stava cercando di far capire al saccente esponente di Ultima Generazione che quello che ha provocato il disastro in Emilia – Romagna non c’entra un fico secco con i cambiamenti climatici ma è frutto di una rara contingenza stagionale. Si tratta di un ciclone imprigionato tra Alpi e Appennini nella valle Padana. Funziona come una gigantesca macchina che assorbe energia e la rilascia periodicamente in forma di piogge di eccezionale intensità.

Le posizioni di Prodi sulla questione dei cambiamenti climatici non è nel cosiddetto mainstream. Cioè per lui, e per diversi autorevoli scienziati, il clima sta indubbiamente cambiando, ma contesta l’affermazione che la colpa sia dell’uomo per il 98% e cioè che l’origine del fenomeno sia nettamente antropica.

Questo perché –spiega il professore- le equazioni differenziali non lineari che governano il clima sono troppo complicate per giungere a questa conclusione così precisa. Lo fa dall’alto di una esperienza di tantissimi anni passati a dirigere uno dei pochi laboratori del CNR specializzato sull’argomento.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
franco prodi ultima generazione





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."


motori
Opel storiche,ci si vede a Ferrara il 14 Settembre

Opel storiche,ci si vede a Ferrara il 14 Settembre

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.