A- A+
Politica
Regionali, Meloni non più sola al comando. Lega risorta. Cosa cambia ora

L'analisi delle elezioni regionali in Lombardia e nel Lazio


L'onda del 25 settembre 2022 non si è fermata. Anzi, si conferma in Lombardia e conquista il Lazio. E', questo, insieme al crollo dell'affluenza alle urne è il primo dato che emerge dalle elezioni regionali. Giorgia Meloni si conferma senza alcun dubbio la leader del Centrodestra, ma non è più una donna sola al comando. Osservando i dati di lista, infatti, si vede come ad esempio in Lombardia Fratelli d'Italia cala rispetto al dato delle Politiche (28,5%) e pur rimanendo il primo partito della regione si ferma tra il 25 e il 26%.

Un dato sicuramente non entusiasmante visto che alla vigilia i massimi vertici di FdI puntavano a sfondare quota 30% in Lombardia. Restando nella maggioranza di governo, queste elezioni segnano la rinascita di Matteo Salvini. La Lega in Lombardia si era fermata al 13,3% e oggi si attesta su un ottimo 16% (ancora questa mattina i leghisti sentiti da Affaritaliani.it avrebbero firmato per il 14%), tornando il primo partito in alcune zone di Bergamo, Lecco, Como e della provincia di Sondrio.

Non solo, la lista del Governatore Attilio Fontana supera il 6% e in qualche voti sono voti che vanno attribuiti soprattutto al Carroccio che, in sostanza, supera il 20%. Un risultato davvero soddisfacente che premia probabilmente la nuova linea moderata e concreta di Salvini, che se da un dato ha rilanciato con il ministro Roberto Calderoli l'autonomia regionale, ottenendo l'ok del Cdm, si è dimostrato molto concentrato sui fatti e sulle opere del suo ministero certo non facile. Delude Forza Italia che era al 7,9% alle Politiche ed ora è sotto il 7%.

Restando in Lombardia si registra anche una risalita, timida, del Partito democratico, nettamente sopra il 20% rispetto al 19% delle Politiche. Il dato stupisce viste tutte le difficoltà dei Dem lacerato in attesa delle primarie e del congresso. Malissimo il Movimento 5 Stelle, un vero e proprio schiaffo per la nuova linea di Giuseppe Conte. In Lombardia aveva il 7,5% alle Politiche ed è crollato poco sopra il 5%. Male anche il Terzo Polo, risultato molto, molto deludente con Letizia Moratti (attorno al 10%) e con le due liste (la civica della presidente e Azione-Italia Viva che non vanno oltre il 10,3% delle Politiche).

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elezioni chi ha vinto chi ha persoelezioni governo melonielezioni regionali governoelezioni salvini





in evidenza
Chiara Ferragni, Meloni o Bruzzone: chi è? Sono identiche... GUARDA LA FOTO

Vota il sondaggio di Affari

Chiara Ferragni, Meloni o Bruzzone: chi è? Sono identiche... GUARDA LA FOTO


in vetrina
Affari in rete

Affari in rete


motori
Fiat consolida la leadership nel mercato Italiano a febbraio

Fiat consolida la leadership nel mercato Italiano a febbraio

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.