A- A+
Politica
Renzi: "Ora un polo del buon senso". Casini: "Da Letta a Calenda uniti"
Matteo Renzi 

Renzi: "Serve polo del buon senso con chi sa fare le cose"

"Farei un Polo del buon senso, mettiamo al centro chi sa fare le cose, un polo del buon senso è quello che serve all'Italia contro chi vorrebbe uscire dall'euro o contro chi banalmente ha mandato a casa l'Italiano più stimato di tutti, i populisti che hanno fatto fuori Draghi che tutta l'Europa apprezzava con passione". Lo ha detto Matteo Renzi parlando al Tg1, tesi poi ribadita in un'intervista pubblicata oggi su La Stampa. Renzi non condivide la scelta del Partito democratico di escluderlo dalla coalizione. "Secondo me un Polo del buonsenso, lo chiamerei così, contribuirebbe a portare ad una coalizione più vasta, molti più di quindici seggi.Per questo non capisco la scelta dem. Ho l’impressione che non abbiano studiato bene la legge elettorale. Ma contenti loro, contenti tutti".

Il leader di Italia Viva non risparmia una critica al Pd: "Il Pd è responsabile di aver creato il mito di Conte come uomo di sinistra e aver dipinto i grillini come compagni progressisti. Oggi lorsignori hanno mandato a casa Draghi e il Pd fischietta. Ai tempi della Prima Repubblica un gruppo dirigente che ha sbagliato tutto almeno organizzerebbe un congresso per discutere di linea politica", dice a La Stampa.

Casini: "Basta personalismi, area larga da Calenda a Letta"

Anche Pierferdinando Casini fa eco a Renzi in un'intervista a il Corriere della Sera. "Qui non si tratta di strumentalizzare Draghi, né di fare partiti pro Draghi, con o senza di lui, sono tutte alchimie che hanno avuto poco successo in passato. Ma le forze che si sono riconosciute nel programma del premier ritengo che oggi siano chiamate a superare i loro personalismi e a creare un’area ampia di riformismo che vada da Letta a Renzi, da Speranza a Calenda, perché l’emergenza in cui ci troveremo nei prossimi mesi si affronta solo così, mettendo al centro gli obiettivi dell’Italia in una coalizione che non so se possa vincere, ma che certamente può dare prova di serietà", dice Casini al Corriere della Sera.

Tornando a Renzi, invece, l'ex premier sarà teste al processo al padre Tiziano. Lo riporta il Fatto Quotidiano, che spiega come Renzi è stato convocato in tribunale a Roma il prossimo 10 ottobre. "A quel processo, Matteo Renzi è totalmente estraneo, vi è coinvolto invece il padre Tiziano, che si ritrova imputato con altri con l’accusa di traffico di influenze illecite sulla gara FM4 indetta in passato dalla stazione appaltante", dice il Fatto.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    casinigrande centrolettarenzi





    in evidenza
    Affari gastronomici/ Il direttore Perrino dialoga con gli chef Antonella Ricci e Vinod Sookar. La presentazione del libro di ricette "Dalla Puglia con amore"

    Guarda il video

    Affari gastronomici/ Il direttore Perrino dialoga con gli chef Antonella Ricci e Vinod Sookar. La presentazione del libro di ricette "Dalla Puglia con amore"

    
    in vetrina
    McDonald's dopo il gelato al bacon bandisce gli ordini con l'IA

    McDonald's dopo il gelato al bacon bandisce gli ordini con l'IA


    motori
    Da 100 anni Citroën è al fianco degli italiani

    Da 100 anni Citroën è al fianco degli italiani

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.