A- A+
Politica
Patto Ue, "buona base su cui lavorare". Meloni tratta, nessuna guerra. Inside

L'interlocuzione affidata al ministro degli Affari europei e dell'attuazione del Pnrr Raffaele Fitto sarà lunga, ma "ci sono le basi per trovare un accordo" in sede di consiglio


"Una buona base su cui lavorare". Fonti ai massimi livelli di Fratelli d'Italia, molto vicine a Giorgia Meloni, commentano così con Affaritaliani.it la riforma del Patto di Stabilità e Crescita avanzata oggi dalla Commissione europea. Certamente per il governo italiano non è la migliore delle soluzioni, viste le regole stringenti per i Paesi, come il nostro, con debito elevato, ma "poteva andare peggio" e ci sono "alcuni elementi positivi". L'impressione, parlando con gli esponenti del partito di maggioranza relativa, è che non ci sia l'intenzione di ingaggiare un duello con Bruxelles e i con i cosiddetti stati frugali, Germania (e alleati minori) in testa.

Sicuramente l'interlocuzione affidata al ministro degli Affari europei e dell'attuazione del Pnrr Raffaele Fitto sarà lunga, ma "ci sono le basi per trovare un accordo" in sede di consiglio. L'approccio della presidente del Consiglio con l'Europa, esattamente come accaduto sulla questione delle ong e dei migranti, è fermo, di discontinuità rispetto alle precedenti gestioni, ma non di rottura con le istituzioni europee. Le fonti di FdI, sulla proposta della Commissone di riforma del Patto Ue, concludono così: "Il Diavolo sta nei dettagli, studieremo approfonditamente il testo e faremo eventuali proposte migliorative come tutti. Ma è una buona base, premessa per il superamento della stagione di rigida austerità".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
riforma patto ue commissione governo italiano





in evidenza
Affari in Rete

MediaTech

Affari in Rete


in vetrina
Svolta meteo: ecco quando termina il freddo e torna il caldo

Svolta meteo: ecco quando termina il freddo e torna il caldo


motori
Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.