A- A+
Politica
Tabacci, il figlio assunto in Leonardo: "Conflitto d'interessi", è bufera

''L'assunzione del figlio del sottosegretario con delega all'aerospazio Tabacci nella Leonardo dell'Ad Profumo è solo l'ultima provocazione di una lunga serie. Più che al mercato e alle sfide globali, Leonardo è impegnata a trovare una poltrona per gente del Pd come Minniti (presidente della Fondazione Med-Or) e Violante (presidente della Fondazione Leonardo) o per l'ex portavoce di Di Maio, Rubei. Uno scandalo dopo l'altro, un impegno costante per accontentare gli appetiti della sinistra. Profumo si dimetta''.

 

Così il deputato Roberto Paolo Ferrari, responsabile Dipartimento difesa della Lega e capogruppo in commissione difesa commenta la notizia, riportata da Domani, secondo cui il colosso degli armamenti Leonardo ha da poco assunto Simone Tabacci, figlio di Bruno, braccio destro del premier Draghi e sottosegretario alla presidenza del Consiglio.  

Al quotidiano, che parla di "triplo conflitto di interessi", risulta che lo stipendio di Simone Tabacci sia inferiore ai 100mila euro l'anno, e che l'assunzione sia stata voluta e decisa dall'amministratore delegato della Leonardo, Alessandro Profumo.

"Non so a chi dia fastidio Bruno Tabacci. Trovo surreale l'attacco che gli viene rivolto per la assunzione di suo figlio Simone a 'Leonardo', laddove l'affare lo fa 'Leonardo', sottraendo il giovane Tabacci ad altre aziende che lo remuneravano di più. Uno dei motivi di orgoglio di Tabacci è questo figlio genietto, sicuramente il migliore dei Tabacci in circolazione.

Davvero penso che la posizione del padre sin qui lo abbia solo danneggiato, e trovo di cattivo gusto accostare vicende assolutamente non sovrapponibili. A questo punto spero che ci si preoccupi di verificare e pubblicare il curriculum del ragazzo, e tutto sarà più chiaro". Così Gianfranco Rotondi, presidente di 'Verde è popolare ', sul caso della assunzione del figlio di Tabacci in Leonardo.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    tabaccidraghileonardo
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

    Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.