A- A+
Politica
"Zaia ha tutte le capacità per fare il premier". La Lega dopo le Comunali
Roberto Marcato Luca Zaia
Lapresse

La Lega e il futuro del Centrodestra dopo le elezioni amministrative. Intervista di Affaritaliani.it a Roberto Marcato, storico esponente della Liga Veneta e assessore alle Attività Produttive della giunta regionale guidata dal presidente Luca Zaia
 

In questi ballottaggi la Lega è andata obiettivamente male. Anche in Veneto su tre comuni al voto, tre sconfitte. Come si spiega questo risultato?
"In Veneto, complessivamente e considerando anche il primo turno, la Lega non ha vinto ma ha stravinto. Nei ballottaggi è andata diversamente ma sono situazioni particolari. A Este, Padova, la sindaca uscente non era della Lega anche se sostenuta dalla Lega. Mentre a Conegliano, Treviso, e a Bovolone, Verona, avevamo il candidato sindaco e abbiamo perso per colpa delle visioni all'interno del Centrodestra".

Considerando il dato nazionale, certamente negativo, Salvini ha sbagliato a entrare nel governo Draghi?
"No, poi se la domanda è se abbiamo pagato uno scotto dal punto di vista elettorale la risposta è sì. Ma è stato giusto entrare al governo e dobbiamo restarci. Siamo entrati in questo esecutivo come atto di responsabilità: c'era una campagna vaccinale da portare avanti e da accelerare e c'era una ripresa economica da consolidare, oltre al Pnrr da decifrare e declinare. I principali attori economici del Nord chiedevano un atto di responsabilità alla Lega e noi, che siamo un partito territoriale, abbiamo dato giustamente il nostro contributo. Se non lo avessimo fatto sarebbe stato un governo tutto a trazione Pd e M5S".

Ribalto la domanda, Salvini ha sbagliato a essere troppo di lotta e a criticare ad esempio eccessivamente il Green Pass?
"E' nella nostra natura essere di lotta e di governo. L'ho detto in tempi non sospetti, vaccini e Green Pass sono strumenti per contenere la pandemia, anche se in particolare il Pass può essere migliorato e ha qualche contraddizione. Siamo in una coalizione che non è un matrimonio, la Lega non si è innamorata degli altri partiti al governo. E non è una coalizione né programmatica né di area, semplicemente partiti molto diversi tra loro si sono messi insieme in un momento di emergenza nazionale. Noi con Pd, Renzi e M5S non abbiamo nulla da spartire e in tempo di pace non ci alleeremo mai con loro".

Restano le critiche di Salvini al Green Pass che forse non hanno giovato elettoralmente parlando...
"La politica parla per atti ufficiali. Il segretario e i Governatori hanno prodotto un documento comune e quella è la posizione ufficiale della Lega. Il segretario è poi il garante dell'unità del partito. Punto".

La Lega però ha un po' dimenticato la battaglia storica del federalismo e dell'autonomia, sbaglio?
"L'autonomia è la grande sfida. Ovvero riuscire a portare il modello veneto del buon governo, con il presidente Zaia che prende voti dall'estrema destra all'estrema sinistra, anche in altri territori del Paese dove il buon governo non c'è mai stato. Sono profondamente convinto che la riforma federalista e autonomista vada portata avanti fino in fondo e resta la battaglia principale della Lega. L'obiettivo è spiegare a calabresi, campani, marchigiani, pugliesi (etc...) che il federalismo fa bene soprattutto a loro. In questi due anni ci siamo dedicati ad altro, anche se il presidente Zaia ha continuato a interloquire con il governo centrale, e quando la pandemia sarà alle spalle quello dell'autonomia sarà l'argomento principale".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lega centrodestra governo elezionilega veneto elezionilega zaia
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

    Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.