A- A+
Home
Setter University

Nel nuovo e difficile mondo della Rete, ultimamente si sente spesso parlare di business online, una nuova “moda” iniziata poco tempo fa; tra i vari trend ci sono vere e proprie storie di successo, come quella di Beatrice Crippa, 23enne che, partendo da zero, ha capito come sfruttare al meglio le opportunità, diventando una vera e propria imprenditrice e arrivando ad avere studenti provenienti da ogni parte d’Italia.

Ma facciamo un passo indietro; Beatrice si definisce una ragazza “intraprendente, con voglia di fare e crescere” ma come ha fatto una giovanissima donna come tante altre ad affermarsi in questo mondo così complicato? 

“Tutto é iniziato tempo fa con questa grande opportunità che mi é stata data, cioè iniziare a lavorare per una azienda come setter” 

Chi é un setter? 

“E’ colei o colui che prende in gestione le chat dei vari profili social dell’imprenditore per cui lavora, che può essere un fitness coach, un mental coach o anche più semplicemente un brand che crea gioielli personalizzati, andando così a mettere le basi del rapporto iniziale tra cliente e imprenditore”- afferma Beatrice-“nulla di complicato, basta avere voglia di crescere e fame di successo”.Dopo svariati mesi di lavoro con una delle aziende cardini in Italia si é resa conto che la richiesta di figure come la sua, all’interno delle varie aziende online, stava aumentando sempre di più.

Beatrice si é trovata ad avere così tanto lavoro, senza nessuno con le competenze giuste per svolgere parte del suo operato.Da qui nasce l’idea di fondare la Setter University, un vero e proprio corso, con un coach personale reperibile 24h su 7; un corso che lei stessa (ovviamente con l’aiuto del suo team) ha creato, dove grazie alla sua esperienza rivela tutti i trucchi e i segreti per riuscire a sfondare come setter nel mondo delle aziende online. 

“La cosa che mi rende più orgogliosa è ricevere messaggi di gratificazione da parte dei miei studenti, perché così mi rendo effettivamente conto di quante persone sto aiutando ad uscire da quel limbo della loro routine”-aggiunge Beatrice.

Si perché da quando ha creato la Setter University ad oggi, ha studenti e studentesse da tutta Italia, che, grazie ai suoi consigli e all’aiuto dei coach, sono riusciti a rivoluzionare là propria situazione economica e di conseguenza anche le proprie abitudini

.“L’obiettivo della setter University é quello di uscire dalla solita routine alla quale siamo abituati e iniziare a far capire che nel 2023 le strade da poter intraprendere per riuscire ad essere veramente padroni della propria vita, grazie al mondo dell’online, esistono e si stanno espandendo sempre più; io sono tanto orgogliosa di aver aiutato e di continuare ad aiutare persone, che come accadeva a me agli inizi, fanno fatica a comprendere e a credere nel potenziale che ognuno di noi ha per crearsi la propria indipendenza da zero”

Iscriviti alla newsletter


in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire


motori
CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

Coffee Break

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.